Zona arancione, screen dalle Faq del governo
Zona arancione, screen dalle Faq del governo

Roma, 30 gennaio 2021 - Da lunedì 1 febbraio 2021 niente più zona rossa in Italia. Quasi tutte le regioni saranno in zona gialla (qui le regole, spostamenti, cosa si può fare). Rimangono cinque in arancione: Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia autonoma di Bolzano. Lo ricordiamo però: il cambio dei colori avverrà - come stabilito dall'ordinanza del ministero della Salute - lunedì, non domenica, come di solito avveniva. Quindi per le zone arancioni, vigono ancora stringenti regole anti Covid-19 (qui bollettino e contagi), in particolare su spostamenti, visite ad amici e parenti, seconde case.

Zona gialla: cosa cambia per visite a parenti e amici. Tutte le Faq

Questa la mappa dell'Italia di domenica 31 gennaio 2021

Zona Rossa: Sicilia, Provincia autonoma di Bolzano. 

Zona Arancione: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta.

Zona Gialla: Molise, Basilicata, Campania, Toscana, Provincia autonoma di Trento. 

Coronavirus, la mappa Italia prima dell'1 febbraio

Questa la mappa dell'Italia di lunedì 1 febbraio 2021

Zona Rossa: nessuno. 

Zona Arancione: Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria, Provincia autonoma di Bolzano.

Zona gialla: tutto il resto d'Italia. 

Zona arancione, regole e spostamenti

Spostamenti fuori dal comune: in zona arancione è consentito muoversi all'interno del comune di residenza, ma non è consentito spostarsi al di fuori di esso. Si può uscire dal comune solo per questi motivi: lavoro, urgenza, salute, visita ad amici e parenti (si veda nel dettaglio sotto), seconde case (si veda nel dettaglio sotto), attività sportiva (si veda nel dettaglio sotto). 

Spostamenti fuori dalla regione: gli spostamenti fuori dalla regione sono vietati fino al 15 febbraio 2021. Tranne per i seguenti motivi: lavoro, urgenza, salute, spostamenti verso le seconde case (si veda sotto il punto relativo).

Visite ad amici e parenti: in zona arancione per far visita a parenti e amici ci si può spostare solo all'interno del proprio comune. E con le4 seguenti regole: una sola volta al giorno, dalle 05 alle 22 (ovvero nelle ore in cui non vige il coprifuoco), ci si può spostare al massimo in due (non rientrano nel calcolo minori di 14 anni e disabili). Dopo la visita, si può tornare a casa perché il rientro verso il proprio domicilio, abitazione, residenza è sempre consentito (entro le ore 22). 

Seconde case: in zona arancione si può andare nelle seconde case. Anche se queste si trovano fuori dalla propria regione. Ma seguendo queste regole: solo il nucleo famigliare può spostarsi (non un gruppo o una coppia di amici). E l'atto di proprietà o il contratto d'affitto della seconda casa deve essere antecedente al 14 gennaio 2021 (sono così esclusi gli affitti brevi). 

Bar e ristoranti: le attività di ristorazione - bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie - sono aperti ma solo per le consegne a domicilio e il servizio di asporto. Attenzione però: ai bar è consentito l'asporto fino alle ore 18. 

Negozi aperti: tutti i negozi sono aperti, per tutto il giorno. 

Sport, attività fisicia, passeggiate: in zona arancione è consentito svolgere attività sportiva solo all'interno del proprio comune. Con le seguenti regole: da soli, all'aperto e vicino casa. Si può uscire dal proprio comune (ma si deve rimanere all'interno della propria regione) per fare attività fisica solo qualora non sia possibile farle nel proprio comune. Per esempio, se il mio comune non ha un campo da tennis posso andare in un comune limitrofo che ce l'ha. Rimangono chiuse palestre e piscine.