Climate Central, le zone a rischio alluvione
Climate Central, le zone a rischio alluvione

Roma 15 novembre 2019 - Oggi Venezia, domani molte altre città. I cambiamenti climatici in atto e quelli che ci attendono nei prossimi decenni avranno un impatto notevole anche sulle nostre coste. Una ricerca di Climate Central mostra le aree a rischio tra cinquant'anni. E tra queste ce ne sono molte in Italia, in particolare nel Nord Adriatico. Si tratta di zone che sarannno a rischo alluvione ogni anno se non saranno avviati interventi di adattamento al rischio. E quindi se non saranno creati argini, installati sistemi di pompaggio delle acque, create casse di espansione dove far fluire l'acqua in caso di forti mareggiate e maree eccezionali. Azioni che dovranno essere coordinarte a livello sovraregionale e pensate per il medio periodo.

Clicca qui per la cartina navigabile di Climate central

L'azione di mitigazione (cioè di taglio delle emissioni) da sola non basta per disinnescare il rischio perchè i nistri mari e i nostri oceani hanno assorbito la maggioranza dell'anidride carbonica emessa, sono diventati più caldi, più acidi e si sono innalzati. Continueranno a crescere di una trentina di centimetri anche nel caso (prutroppo improbabile allo stato, visto lo stallo sostanziale delle trattative sul clima e l'aumento delle emissioni) di tagli vigorosi e adeguati alla bisogna alle emissioini di gas serra. La scomoda verità è che nei prossimi decenni servono interventi per tutelare il nostro territorio.