Prima la visita in Vaticano dove ha incontrato papa Francesco, quindi il faccia a faccia nel pomeriggio con il premier Mario Draghi e infine il saluto al capo dello Stato Sergio Mattarella. è stata densa di appuntamenti l’agenda di Antony Blinken, segretario di Stato americano, ieri a Roma. Il presidente della Repubblica ha espresso soddisfazione per la fase di rilancio della collaborazione transatlantica e per la ripresa di una piena sintonia tra l’agenda dell’Unione Europea e quella degli Stati Uniti. Per Mattarella l’incontro rafforza la convinzione che Alleanza Atlantica e integrazione europea siano pilastri non separabili dal punto di vista italiano. Nell’incontro con Draghi sono state approfondite le principali sfide globali e sistemiche, quali la lotta alla pandemia, il rilancio economico e sociale e il contrasto ai cambiamenti climatici, nonché le più importanti crisi internazionali, con specifica attenzione all’instabilità nella regione mediterranea e alla Libia: "Con l’Italia l’intesa è totale". "L’incontro con il Papa – ha detto Blinken – è stato, a livello personale, un grande onore".