Domenica 14 Luglio 2024

Clerici operata d’urgenza. "Sto bene, ciao ovaie"

La conduttrice tv Antonella Clerici è stata operata d'urgenza a Roma per l'asportazione delle ovaie a causa di una cisti ovarica. L'intervento è stato mininvasivo e la conduttrice ha sottolineato l'importanza della prevenzione.

Clerici operata d’urgenza. "Sto bene, ciao ovaie"

Clerici operata d’urgenza. "Sto bene, ciao ovaie"

Antonella Clerici è stata operata d’urgenza a Roma. Lo racconta la stessa conduttrice tv in un post sui social in un messaggio nel quale allega una sua foto dal letto della clinica in cui è ricoverata. "Come sempre voglio essere sincera con voi – scrive – e raccontarvi cosa mi è successo perché questo possa ricordare a tutti l’importanza della prevenzione. Giovedi scorso arrivo a Roma con l’idea di stare vicino a un’amica e di andare a Napoli al concerto di Gigi D’Alessio. Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie. Tutto è andato bene" aggiunge. La conduttrice ringrazia tutti i medici e gli infermieri che l’hanno curata e assistita e gli amici che le sono stati vicini. E chiude: "Adesso un po’ di convalescenza... a presto".

L’intervento a cui è stata sottoposta Clerici "è semplice, mininvasivo perché si fa per via laparoscopica (con piccolissime incisioni), di una durata abbastanza breve e senza nessuna problematica di tipo estetico né funzionale in menopausa. L’asportazione delle due ovaie, in presenza di una cisti che presenta anomalie, è l’indicazione giusta secondo le linee guida. Ma la diagnosi definitiva può essere data solo dall’esame istologico", spiega Vito Trojano, presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo). "C’è sicuramente bisogno di parlare di più di prevenzione e malattia. Ancora oggi, a fronte di una patologia oncologica o anche di altro tipo, ci sono persone che nascondono il loro problema persino in famiglia, c’è vergogna o una falsa idea di protezione. Per questo è positiva la scelta di Antonella Clerici di raccontare la propria esperienza", dice l’oncologa Adriana Bonifacino, presidente della Fondazione IncontraDonna.