Ha deciso di fermare le campane della chiesa per un serissimo rischio di crollo. Per evitare lo scenario catastrofico il vescovo di Belluno-Feltre, Renato Marangoni, ha silenziato il campanile di San Martino, antica pieve che sovrasta Valle di Cadore.

Chiesa aggrappata a un ultimo spuntone di roccia e ora sotto esame. L’università di Parma e l’istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale stanno verificando la possibilità di salvarla. Intanto l’eificio settecentesco è chiuso da mesi, dopo che l’ultimo smottamento rilevante è arrivato a scoprirne le fondamenta. La chiesa di San Martino è ricca di tesori culturali e il vescovo vuol fare di tutto per provare a salvarla. Da qui la decisione di evitarle qualsiasi tipo di sollecitazione.