Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 giu 2022

Chi dissente è un traditore In guerra funziona così

7 giu 2022
roberto giardina
Cronaca

di Roberto Giardina

Si pubblica la lista degli amici di Putin, per soldi o per convinzione, stilata dal Copasir o dai servizi segreti. La sigla del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, una cosa seria dunque. Ci si sorprende, ma è sempre avvenuto in Italia, e ovunque, in drammatici momenti storici, in guerra, o alla vigilia di un conflitto. Lo siamo anche oggi? Un tempo si lanciava l’accusa "sei un quisling", caduta nel dimenticatoio. Nome proprio diventato un nome comune. Vidkun Quisling fu primo ministro in Norvegia di un governo fantoccio durante l´occupazione nazista. Venne fucilato nel ´45, come collaborazionista, un traditore. Era colpevole, come il generale Philippe Pétain, eroe della Grande Guerra, e capo del governo di Vichy, agli ordini degli occupanti nazisti.

Ma basta dissentire dal pensiero dominante per essere un quisling? La svedese Astrid Lindgren, l’autrice di Pippi Langstrumpf (Pippi Calzelunghe), seguì il processo a Oslo, il suo diario venne pubblicato con il titolo "L´umanità ha perso la ragione". Decenni dopo fu accusata di simpatie per Hitler perché era una pacifista. Il poeta Ezra Pound, nato in Idaho nel 1885, visse in Italia dal 1924, ed era un ammiratore di Mussolini, ma non un criminale fascista. Nel 1945, gli americani lo misero in una gabbia, esposto al pubblico come una scimmia, poi lo chiusero in manicomio.

Nel 1967, Pier Paolo Pasolini collaborò al documentario della Rai su Pound. Era un comunista, sia pure a modo suo, e ammirava il poeta dei Cantos, che non si pentì mai fino alla morte nel ´72. Nel 1914, l´anno della nostra neutralità, Cesare Battisti teneva comizi per indurci a entrare in guerra. In ogni piazza ci furono scontri, e vennero uccisi decine di pacifisti. Tutti filo austriaci? Anche Mussolini era per la neutralità, poi cambiò idea. In Germania vengono chiamati Querdenker, letteralmente chi la pensa di traverso, come dire gli originali, i contestatori. Era un complimento, oggi definisce gli anti Covid, e i putiniani, tra loro anche i terrapiattisti. Qualcuno è sempre contro, a prescindere. Nell’America degli anni Cinquanta, il senatore repubblicano Joseph McCarthy guidò la caccia alle streghe rosse. Bastava una calunnia per perdere il lavoro, tutti comunisti, da Chaplin a Arthur Miller, una quinta colonna al soldo di Stalin. Il comitato del senatore per la sicurezza nazionale fu abolito solo nel 1975, dopo la guerra in Vietnam.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?