La principessa Charlene di

Monaco è tornata nel Principato: si è dunque riunita a marito e figli, i gemelli, Jacques e Gabriella, mettendo fine alle speculazioni che la sua lunga assenza, 8 mesi in Sudafrica, avevano scatenato sulla tenuta del suo matrimonio.

L’ex campionessa di nuoto olimpica sudafricana, che ha 43 anni, è stata accolta dal principe Alberto e dai gemelli, che hanno sei anni, all’aeroporto di Nizza, dopo un viaggio notturno a bordo del jet monegasco partito da Durban. Il principe Albert aveva promesso che la moglie sarebbe rientrata nel principato in tempo per la festa nazionale, il 19 novembre, quando di solito la coppia saluta la folla dal balcone del Palazzo sulla Rocca. "I bambini hanno sentito la mancanza della loro mamma. Anche a me è mancata", ha detto il principe ai giornalisti, sceso dall’elicottero che ha riportato tutti a casa.

Charlene è arrivata con un cane di nome Khan, che le è stato regalato dopo che il suo chihuahua è stato investito da un’auto. Negli ultimi mesi, la principessa, nata nello Zimbabwe, pare sia vissuta in una sorta di isolamento assoluto in una villa in una riserva di caccia nel KwaZulu-Natal, visitata solo dai suoi due fratelli più giovani. Paris Match ha scritto che viveva come "un animale ferito". La separazione prolungata e forzata aveva alimentato le voci di un imminente divorzio, che però sono state sempre smentite dal principe.