Isola del Gran Sasso, Charlène all'inaugurazione della scuola Parrozzani (Facebook CRI)
Isola del Gran Sasso, Charlène all'inaugurazione della scuola Parrozzani (Facebook CRI)

Isola del Gran Sasso, 9 novembre 2019 - Charlène di Monaco si rivede in pubblico. Non nel Principato. Ma in Italia e in un'occasione ufficiale. E' stata infatti la principessa, moglie di Alberto di Monaco e mamma di due gemelli, a tagliare il nastro della scuola primaria Parrozzani, a Isola del Gran Sasso, in provincia di Teramo, ricostruita dopo il terremoto del 2016 con i fondi della Croce Rossa Italiana e Monegasca. Un edificio di mille metri quadrati con una capienza di 10 classi e 200 alunni: naturalmente realizzato con criteri anti sismici. 

Charlène Grimaldi Wittstock, vestita in un tubino nero a cappotto grigio, è apparsa sorridente, nel consueto stile sobrio. Era atterrata questa mattina a Pescara prima di spostarsi in elicottero alle pendici del Gran Sasso. Alla cerimonia non ha voluto rilasciare dichiarazioni né ha fatto interventi. Si è limitata a ricevere dal governatore dell'Abruzzo Marco Marsilio una copia del gioiello abruzzese "La Presentosa", regalatole "in segno di ringraziamento e di legame con fraterno amore agli amici monegaschi".

L'assenza di Charlène da eventi istituzionali e dai social aveva sollevato un piccolo giallo, alimentando i rumors sullo stato del suo matrimonio col Principe. Qualcuno ha sottolineato lo "sguardo triste" nelle ultime apparizioni. Il quotidiano El Pais l'ha definita "princesa desaparecida" (principessa scomparsa), rinfacciandole "un tradimento nei confronti di un Paese che da lei si sarebbe aspettato di rivivere il fascino di Grace Kelly". Lei non si scompone e nel rispetto dell'etichetta reale mantiene la linea del massimo riserbo.