Maria Elisabetta Alberti Casellati (Ansa)
Maria Elisabetta Alberti Casellati (Ansa)

Roma, 28 marzo 2021 - Minacce di morte a Elisabetta Casellati. Come riferisce l'ufficio stampa della presidenza del Senato, la seconda carica dello Stato ha presentato denuncia per "una escalation di odio iniziata nell'ultimo mese con una serie di lettere anonime e culminata ieri in pesanti minacce di morte sui social network". 

L'11 marzo scorso per il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ci furono perquisizioni da parte della polizia della Digos in varie città italiane nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Roma. L'indagine, coordinata dal procuratore di Roma Michele Prestipino, ipotizza il reato di offesa all'onore e al prestigio del capo dello Stato. Tra le offese che ricevette Mattarella: "Armiamoci e andiamo ad ammazzare quel figlio di Troia", "ti auguro di morire male", "non vedo l'ora che ci sia il tuo funerale", "pezzo di m. ti voglio vedere morto". 

Ora è toccato a una donna. E tra i tweet che minacciano di morte la presidente del Senato troviamo frasi come: "Ammazziamo la Casellati" oppure "Uccidere la Casellati". Nel mese di maggio la seconda carica dello Stato ha ricevuto anche lettere minatorie, con ingiurie, minacce e ritagli di stampa sulla vicenda relativa ai voli di Stato.