Barry, l’amatissimo gufo di Central Park, è morto dopo lo schianto con un camioncino ieri notte. Il volatile – una femmina di allocco barrato, rapace nordamericano della famiglia dei gufi – stava volando basso in cerca di un pasto quando si è scontrato con uno dei furgoncini della manutenzione.

Migliaia di fan da tutto il mondo hanno postato sui social media ricordi e tributi a Barry che, soprattutto l’anno scorso con la pandemia di Covid, era diventata una star per i visitatori del parco newyorchese. "La nostra devastazione per la perdita della bellissima Barry non si può esprimere a parole", si legge sull’account Twitter dedicata al gufo nel quale si ricorda "l’incredibile gioia che ha portato alla città". Tra i tributi scritti a gessetto sull’asfalto, il più significativo recita: "Barry, ti ho amata così tanto. Un pezzo del mio cuore è volato via con te". Oggi, giorno che avrebbe dovuto segnare i dieci mesi di permanenza dell’esemplare a Central Park, è stata organizzata una veglia informale in suo ricordo.