"Le Regioni devono

far sentire la loro voce, sta a loro far rispettare l’ordinanza firmata sabato dal ministro Speranza e con effetto immediato per la riapertura delle Rsa". Così Sandra Zampa, consigliera del ministro della Salute, sulle proteste dei Comitati dei familiari che lamentano ancora le chiusure delle strutture. "Voglio sperare che il primo giorno non

si siano sentiti preparati. Sono curiosa di vedere

i dati. Però ci sono 2 circolari, novembre

e dicembre 2020, il protocollo è stato presentato 10-15 giorni fa. Ora l’ordinanza. Spieghino qual è il problema". Le residenze, prosegue Zampa, "sono accreditate dalle Regioni e anche il sindaco ha voce in capitolo. Troverei molto grave che invece di far rispettare le regole si faccia pagare agli anziani un prezzo che non debbono pagare loro".