24 gen 2022

"C’è un piano russo per un governo a Kiev" La Gran Bretagna accusa. E Putin: tutto falso

L’Ucraina "continuerà nella sua politica di smantellamento di qualsiasi struttura oligarchica e politica" filo-russa impegnata a destabilizzare il Paese. Dopo le accuse britanniche su un presunto piano di Mosca per installare un governo amico con "un’invasione e un’occupazione" in piena regola, Kiev promette di soffocare l’ascesa di esponenti e gruppi di pressione legati agli "occupanti". Accolto con "preoccupazione" dagli Stati Uniti, che tornano a minacciare una "risposta dura" insieme agli "alleati europei" se "anche solo un altro membro delle forze russe" varcherà il confine "in modo aggressivo", il complotto denunciato dal Foreign Office ha subito trovato la sdegnata replica di Mosca, che chiede a Londra "di smetterla di diffondere assurdità" e "porre fine a queste attività provocatorie". Nel day after, le accuse del governo di Boris Johnson spingono comunque in prima pagina l’uomo su cui Vladimir Putin punterebbe per guidare un esecutivo fedele al Cremlino, l’ex deputato ucraino Yevhen Murayev, venuto ieri allo scoperto con dichiarazioni su Facebook.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?