L’ex magistrato Luca Palamara, 52 anni
L’ex magistrato Luca Palamara, 52 anni

Il centrosinistra e il centrodestra non hanno ancora deciso chi candidare alle suppletive per il collegio di Roma Primavalle lasciato libero da Emanuela Del Re (M5s, nominata rappresentante speciale dell’Ue per il Sahel), però un candidato – indipendente – c’è già. E il nome fa scalpore. Nientemento che Luca Palamara, l’ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati. "Come cittadino libero – ha spiegato in una conferenza stampa indetta nella sede del Partito radicale a Roma – mi candido per raccontare com’è la magistratura oggi e per iniziare un percorso di cambiamento. Presento il mio simbolo come cittadino libero. Mi metto a disposizione senza preclusione né per la destra né per la sinistra. È stato un periodo di riflessione quello che ha portato alla mia candidatura. Tanti cittadini negli incontri pubblici mi hanno chiesto di raccontare ancor di più quanto mi è successo".

L’ex membro del Csm, radiato dalla magistratura per presunte trame per condizionare lo stesso Csm nelle nomine, ha sottolineato di volersi candidare "per rispondere alle esigenze dei cittadini che mi hanno chiesto di impegnarmi attivamente nelle mie battaglie. Mi batterò per una giustizia giusta: continuerò a parlare e andare avanti sia per la mia battaglia giudiziaria sia per i cittadini che non vogliono processi lunghi e ingiusti. La mia priorità è sposare le istanze del territorio della mia città, della città in cui sono cresciuto. Lo farò partendo dal basso questa volta".