Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
29 ott 2016

Cavalcavia caduto, Provincia di Lecco smentisce l'Anas

"La ricostruzione non collima con le informazioni in nostro possesso". Il gestore ha parlato di "ripetuti solleciti" per la chiusura del traffico sul ponte, bloccata per la "richiesta di un'ordinanza formale" da parte dell'ente

29 ott 2016
In un'immagine il crollo della rampa di uscita da Annone Brianza della statale 36 verificatosi nel pomeriggio del 28 ottobre 2016. Un camion che stava transitando sul cavalcavia e' precipitato sulla carreggiata sottostante. Il cavalcavia è crollato sulla SS36 ad Annone Brianza alle 17.20: il ponte ha ceduto mentre stava transitando un tir con un trasporto eccezionale, che ha schiacciato alcune auto. La Milano-Lecco, secondo quanto riferito dalla polizia stradale di Lecco, è bloccata in entrambe le direzioni di marcia. Le uscite obbligatorie sono a Suello in direzione sud e a Bosisio Parini in direzione Nord.    ANSA
Cavalcavia caduto ad Annone Brianza (Ansa)
In un'immagine il crollo della rampa di uscita da Annone Brianza della statale 36 verificatosi nel pomeriggio del 28 ottobre 2016. Un camion che stava transitando sul cavalcavia e' precipitato sulla carreggiata sottostante. Il cavalcavia è crollato sulla SS36 ad Annone Brianza alle 17.20: il ponte ha ceduto mentre stava transitando un tir con un trasporto eccezionale, che ha schiacciato alcune auto. La Milano-Lecco, secondo quanto riferito dalla polizia stradale di Lecco, è bloccata in entrambe le direzioni di marcia. Le uscite obbligatorie sono a Suello in direzione sud e a Bosisio Parini in direzione Nord.    ANSA
Cavalcavia caduto ad Annone Brianza (Ansa)

Lecco, 29 ottobre 2016 - Scontro totale tra Anas e Provincia di Lecco sul cavalcavia caduto ieri ad Annone Brianza sulla Super36 che collega Milano alla città lombarda. L'ente smentisce la ricostruzione fatta ieri dall'Anas e ribadita questa mattina. Una versione che "non collima con le informazioni sull'accaduto in possesso della Provincia di Lecco". L'ente "esprime cordoglio ai familiari della vittima e vicinanza ai feriti". Ieri, a caldo, l'Anas aveva diffuso una nota in cui spiegava come un cantoniere avesse chiesto la chiusura del cavalcavia già dalle 14 del pomeriggio, lanciando l'allarme in seguito alla caduta di calcinacci dal cavalcavia. "La Provincia ha chiesto un'ordinanza formale", affermava il gestore sottolineando come l'intervento dell'ente avesse allungato l'iter per il blocco del traffico.  L'Anas questa mattina ha ribadito in una ricostruzione ufficiale di aver inoltrato "ripetuti solleciti a una immediata chiusura". La tragedia è avvenuta ieri alle 17.20, nel crollo è morta una persona, mentre altre 4 sono rimaste ferite. 

LE REAZIONI - La tragedia non lascia in silenzio il mondo politico. Il senatore monzese Andrea Mandelli (Forza Italia) dice "no allo scaricabarile". In mattinata interviene anche il ministro dell'Interno Angelino Alfano: "Non bisogna mollare dall'idea di indagare fino in fondo per capire le cause e di chi siano le responsabilità", dice il numero uno del Viminale.  E aggiunge:  "Per il resto, occorre ammodernare, aggiornare, ristrutturare e fare un lavoro di implementazione delle strutture pubbliche che questo Governo ha già avviato". 

"Non spetta a me" stabilire responsabilità, dichiara il governatore lombardo Roberto Maroni. "Quello che stiamo pensando di fare, sentirò il presidente dell'Anas e il ministro Delrio, è una ricognizione complessiva delle infrastrutture lombarde per vedere se ce ne fossero a rischio, stanziando risorse adeguate".  E aggiunge: "Noi come Regione non abbiamo strade, ma ci interessa questa verifica". Per quanto riguarda la divergenza tra Provincia e Anas, Maroni afferma che "nessuno dei due è intervenuto in tempo".

Nel frattempo, il ministro dei trasporti, Graziano Delrio, ha istituito questa mattina con proprio decreto la commissione d'inchiesta del Ministero sul cedimento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?