L’inchiesta del Wall Street Journal ha rivelato anche che su Facebook esiste una casta protetta, un’élite che può permettersi di dire ciò che gli pare, senza conseguenze. Mark Zuckerberg ha sempre dichiarato pubblicamente che Facebook consente ai suoi oltre 3 miliardi di utenti di parlare alla pari con i big della politica, della cultura e del giornalismo. In realtà, l’azienda ha messo in piedi un sistema che tutela gli utenti di alto profilo a quelli che godono di più audience: circa 5,8 milioni di persone che ricevono di un trattamento speciale. In questa cerchia ristretta ci sono la star del calcio brasiliana Neymar e la senatrice progressista Elizabeth Warren.