"Sul caso Regeni vogliamo la verità. Abbiamo preso una decisione insieme a Conte, Guerini e Lamorgese: l’obiettivo è impegnare le istituzioni europee su Giulio". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in diretta Facebook, parlando del caso di Giulio Regeni, lo studente italiano ucciso in Egitto nel 2016. "Qui parliamo di diritti umani – ha continuato –, la verità per Giulio è un tema di diritti umani e nessuno si può tirare indietro: chiederemo a tutti gli Stati membri Ue di prendere posizione sulla verità per Giulio Regeni che sarà accertata dal processo ma richiede la collaborazione da entrambe le parti. Questa collaborazione passa dalla domiciliazione dei quattro funzionari egiziani accusati. Non bisogna cercare i colpevoli ma processare coloro che vengono identificati come colpevoli dalla nostra magistratura".