C’era anche Alessandro Di Battista, l’ex deputato che ha lasciato il Movimento 5stelle, al raduno organizzato lo scorso fine settimana in Versilia dall’Associazione Gianroberto Casaleggio, fondata e presieduta dal figlio Davide. Tra i temi al centro del confronto, la svolta digitale nella raccolta firme per i referendum, argomento caro al patron di Rousseau. Resta ancora da sciogliere il rebus sul futuro di Di Battista, combattuto tra la scelta di guidare un soggetto politico antisistema alternativo a M5s o di accettare il corteggiamento di Conte. L’ex premier ha più volte affermato di volerlo coinvolgere nel progetto di rilancio del Movimento pentastellato. "Finché sostengono Draghi per me sono avversari", il ritornello di Dibba.