La giunta comunale di Madrid ha approvato la proposta di dedicare una piazza della capitale spagnola a Raffaella Carrà. Lo riporta il sito del quotidiano El Diario. Tutti i partiti hanno votato a favore tranne Vox che si è astenuto. L’iniziativa era stata presentata da Más Madrid "per valorizzare la memoria di questa donna, cantante, compositrice, presentatrice, ballerina, coreografa e icona di riferimento per tutti i madrileni e le madrilene e in particolare per la comunità LGTBI +". Fabrizio Marrazzo, candidato sindaco di Roma e portavoce nazionale del partito Gay per i Diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista e Liberale, ha polemizzato: "Roma, la città dove lei ha vissuto, purtroppo arriva tardi. Come annunciato all’indomani della sua scomparsa, da eletto mi impegnerò per far dedicare il tratto di strada vicino al Colosseo da noi ribattezzato Gay Street a Rafaella Carrà, dove la sua musica è sempre stata presente. Intitolarle la strada sarebbe un segnale importante da parte della città di Roma dove lei ha vissuto e lavorato e da parte della nostra comunità alla quale è stata sempre vicina".