Sono molto gravi le condizioni di una ragazza di 25 anni che ieri mattina è stata trovata dai soccorritori in fin di vita in mezzo a un fondo agricolo isolato nel Piacentino. Un incidente sul lavoro le ha causato lesioni gravissime alla testa: i suoi capelli si sono impigliati all’improvviso nel meccanismo automatico di una pompa per l’estrazione dell’acqua da un pozzo. La giovane, albanese e regolarmente impiegata come bracciante in un’azienda agricola del comune di Rottofreno, in riva al Po, stava lavorando insieme ad altri per predisporre l’estrazione dell’acqua necessaria all’irrigazione automatica dei campi. Trasportata in eliambulanza all’ospedale Maggiore di Parma, è stata sottoposta a un intervento in neurochirurgia, ma la sua vita è appesa a un filo. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio. Sembra che la 25enne possa essersi avvicinata troppo all’imbocco del meccanismo della pompa idraulica, impigliandosi con i capelli lunghi nel cardano. La forza del motore l’ha strattonata con violenza. La ragazza ha battuto il capo contro il macchinario perdendo conoscenza.