Blitz all'interno di un capannone cinese
Blitz all'interno di un capannone cinese

Prato, 15 gennaio 2015 - Ancora un sequestro di un capannone utilizzato anche come dormitorio e gestito da un cittadino cinese a Prato. Nell'operazione, portata avanti agenti dei nuclei speciali della polizia municipale (insieme a carabinieri, Asl, Ispettorato del l e Inps) sono stati scoperti il laboratorio al piano terra e il dormitorio al primo piano con 18 posti letto per gli operai.

L'edificio sorge in via Lido Gori, non lontano dal centro storico e dal vecchio ospedale cittadino. La ditta era gestita da un cittadino cinese di 41 anni. All' interno del capannone (di proprietà di un cittadino italiano) sono stati trovati anche 9 immigrati irregolari orientali, tutti accompagnati in caserma per gli accertamenti. All'interno dell'appartamento collegato alla ditta sono stati riscontrati anche abusi edilizi.