Le faq del governo sulla zona rossa
Le faq del governo sulla zona rossa

Napoli, 5 marzo 2020 - Campania in zona rossa, ovvero in lockdown. Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati della Cabina di regia, ha firmato l'ordinanza. Il presidente Vincenzo De Luca, in diretta su Facebook, aveva annunciato nel pomeriggio il cambio di colore della regione: "Siamo ormai in zona rossa perché il livello di contagio non si può più reggere. Da oltre una settimana registriamo sui 2.500 nuovi positivi da Covid-19 al giorno che significa che dovremo fare il tracciamento dei contatti per almeno 25mila persone è evidente che in queste condizioni diventa impossibile", ha aggiunto De Luca. Dunque, Napoli e Campania passano in zona rossa. L'annuncio del governatore ha anticipato il report sul monitoraggio settimanale dell'Iss, che questo pomeriggio ha decretato nuove strette su tutta Italia. Veneto e Friuli Venezia Giulia  da lunedì 8 marzo passeranno dalla zona gialla a quella arancione. 

Il bollettino Covid del 6 marzo

Zona rossa e arancione scuro: la mappa covid comune per comune

ZONA ROSSA, DA QUANDO - La Campania passa in zona rossa da lunedì 8 marzo 2021. Il cambio di colore dovrebbe durare circa due settimane.

ZONA ROSSA, LE REGOLE - Il passaggio in zona rossa della Campania determina una rigida stretta su divieti e regole, in particolare sugli spostamenti. Sono pochi i movimenti consentiti. Vediamo dunque cosa si può fare e cosa no in zona rossa.

Spostamenti dal comune: in zona rossa non è consentito spostarsi, anche all'interno del proprio comunel. Si può solo per motivi di lavoro, urgenza o salute. E per giustificarlo serve l'autocertificazione.

Spostamenti dalla regione: gli spostamenti tra regioni sono vietati fino al 27 marzo. Ci si può spostare solamente con autocertificazione e per i seguenti motivi: lavoro, urgenza, salute. 

Visite ad amici e parenti: non è consentito, in base al nuovo Dpcm Draghi, far visita ad amici e parenti, né fuori dal proprio comune né all'interno di esso. 

Seconde case: in zona rossa è vietato spostarsi verso le seconde case. Ma è consentito il "rientro".

Qui spieghiamo perché e come è possibile muoversi in zona rossa verso le seconde case

Bar e ristoranti: bar e ristoranti sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto e per la consegna a domicilio. 

Negozi aperti: i negozi in zona rossa sono chiusi. Restano aperte farmacie e punti vendita di beni di prima necessità.

Parrucchieri e centri estetici: in zona rossa parrucchieri, barbieri e centri estetici sono chiusi.

Sport: in zona rossa è consentita l'attività motoria in prossimità della propria abitazione e con l'obbligo di indossare la mascherina. L'attività sportiva è consentita solo in forma individuale. 

Mostre e musei: in zona rossa musei e mostre sono chiusi.