Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca (Ansa)
Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca (Ansa)

Napoli, 15 gennaio 2021 - La Campania resta in zona gialla (indice Rt 0.99), secondo le anticipazioni in base al nuovo monitoraggio settimanale dell'Iss e il governatore Vincenzo De Luca lancia una sfida che lui stesso definisce folle: "Il mio obiettivo è quello di fare della Campania la prima regione d'Italia e d'Europa ad uscire dall'epidemia. Voglio che ci impegniamo in una sfida quasi folle". Lo ha detto il governatore nella sua consueta diretta su Facebook. Va più in là, il governatore che parla di "una operazione di straordinaria complessità al limite della pazzia ma sono convinto che, se avremo la disponibilità di 8milioni e 400mila vaccini, siamo in grado di raggiungere questi obiettivi entro dicembre del 2021".

Covid, bollettino Italia di oggi. I numeri sul Coronavirus nelle regioni

Nuovo Dpcm, tutte le regole zona per zona / Pdf

Ma il governatore-sceriffo, che bolla l'istituzione delle zone bianche, tuona comunque: "C'è un aumento non straordinario ma sensibile di contagi, sarebbe un suicidio per la Campania immaginare che con la zona gialla siamo di fronte ad un rompete le righe e che possiamo consentirci di fare la ricreazione. Se avremo comportamenti irresponsabili tra due-tre settimane la Campania sarà tutta chiusa".

Dunque Campania zona gialla, ma il balletto sulla scuola prosegue. Anticipa infatti De Luca: "Nei prossimi giorni prenderemo delle decisioni sulle scuole, non credo che andremo all'apertura generalizzata. Probabilmente avremo un ulteriore incremento per le elementari".