1 gen 2022

Calisto Tanzi: chi era il 'Gran Lattaio'. Intuizioni, successi e fallimenti

L'idea del latte nei cartoni copiata dopo un viaggio a Stoccolma. L'amicizia con Ciriaco De Mita e gli errori strategici. Fino all'arresto

gabriele moroni
Cronaca

Parma, 1 gennaio 2022 - All’epoca dello sprofondo della Parmalat lo ribattezzarono il Gran Lattaio, definizione che diceva molto del personaggio, dalla formazione familistico-artigianale della partenza al successo imprenditoriale, non esente da tentazioni di 'grandeur'. Provincia di Parma. La 'Calisto Tanzi&Figli' è una fabbrichetta che a Collecchio produce e commercia salumi. Alla morte del fondatore, subentrano i figli, Melchiorre e Luigi. Melchiorre ha tre figli: Calisto, Giovanni e Annamaria. Morto Calisto Tanzi, fondatore di Parmalat: dall'ascesa al crac Calisto junior, nato il 17 novembre 1938, prende la scena alla scomparsa del padre, nel 1960. Due anni dopo, apre un’azienda per confezionare e vendere il latte: la Dietalat. Ha con sé un ragioniere, Gianni Rabaglia, e una ventina fra operai e impiegati. In un negozio di Stoccolma vede il latte venduto nelle nuove confezioni Tetrapak. I cartoni al posto delle bottiglie di vetro. Nel 1966 sono pronti gli impianti per il latte a lunga conservazione secondo il procedimento Uht. La Dietalat si trasforma in Parmalat.   Dopo il latte, arrivano le produzioni di panna, yogurt, burro, i succhi di frutta, le passate di pomodoro. Dal 1975 all’86 il fatturato s’impenna fino a 920 miliardi di vecchie lire. Lo sport è uno degli scenari del grande spettacolo, con il marchio Parmalat associato ai campioni dello sci e ai bolidi di Formula Uno. L’uomo di Collecchio ha preso il volo, ma i piedi rimangono ben piantati nel buon senso che gli suggerisce la necessità di alti appoggi. Democristiano da sempre e cattolico praticante, li trova nello Scudocrociato e in particolare nell’amicizia con Ciriaco De Mita. Tanzi lo fa viaggiare su mezzi di sua proprietà e si spinge fino ad aprire uno stabilimento a Nusco, paese natale del politico. Il figlio di Melchiorre Tanzi non si accontenta dell’Olimpo su cui è assiso. Commette errori strategici. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?