"Preso a calci in testa come un pallone". A ripercorrere le indagini sull’omicidio del 21enne Willy Monteiro, ucciso a Colleferro (Roma), è stato il comandante del Nucleo radiomobile dei carabinieri. Imputati i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Francesco Belleggia e Mario Pincarelli. "Willy venne prima colpito dai Bianchi – ha riferito il carabiniere – poi da Pincarelli con i pugni e infine da Belleggia con un calcio alla testa, ‘come se colpisse un pallone’, dirà poi uno dei loro amici intercettato".