Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 giu 2022

Budget fisso, il resto è a sorpresa. Il boom delle vacanze al buio

Si moltiplicano siti che offrono pacchetti a destinazione aperta. Il difetto? Un algoritmo decide per noi

13 giu 2022
paola fronteddu
Cronaca
L’influencer Giorgia Soleri, 26 anni, posta foto di “viaggi. al buio“ su Instagram
L’influencer Giorgia Soleri, 26 anni, posta foto di "viaggi al buio" su Instagram
L’influencer Giorgia Soleri, 26 anni, posta foto di “viaggi. al buio“ su Instagram
L’influencer Giorgia Soleri, 26 anni, posta foto di "viaggi al buio" su Instagram

Quasi 500 anni fa Cristoforo Colombo aveva una destinazione ben chiara in mente, ma non i fondi necessari per raggiungerla. Oggi le cose si sono capovolte: soldi alla mano, la destinazione non importa più, basta che il costo del viaggio rientri nel budget. Una nuova versione del viaggio è resa possibile dalle sempre più numerose piattaforme che propongono "un’esperienza indimenticabile e con destinazione a sorpresa". Toratora, UTravel, Flykube, WowTrip sono tutti siti sviluppati secondo lo stesso format: il viaggiatore seleziona il budget di cui dispone, sceglie un giorno, l’aeroporto più vicino a casa e aspetta la data della partenza per scoprire la meta a lui destinata. Inclusi nel prezzo, che parte da 179 euro e sale man mano che la ricerca diventa più dettagliata e quindi meno a sorpresa, sono i voli di andata e ritorno, il pernottamento in hotel e una guida personalizzata del luogo che si andrà a visitare. Si tratta quasi di un appuntamento al buio, solo che ad attendere il viaggiatore non ci sarà una persona, ma una città sconosciuta. La prenotazione va conclusa almeno 15 giorni prima della data di partenza, per cui, scegliendo questa tipologia di viaggio, ci si assicura un mix di emozioni che fanno sì che l’esperienza non inizi solo una volta sospesi sulle nuvole, ma ben prima, quando si fanno vive curiosità e adrenalina. Quando ci si comincia a chiedere cosa mettere in valigia, se farà freddo, se si vedranno mare, montagna o grattacieli, ecco che l’esperienza, almeno con la mente, è iniziata. E forse proprio il fatto che il viaggio sia organizzato a tutto tondo e al contempo una continua scoperta, fa sì che ricorrano a questa scelta tantissime persone, per altrettante motivazioni. Giuseppe De Lauri, cofondatore e responsabile marketing di Toratora, spiega che "la maggior parte delle volte, ad ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?