12 feb 2022

Botte in strada per pochi euro, Firenze ha paura

Altra aggressione choc. Una donna assalita in centro mentre rincasava per strapparle il cellulare. Ha fratture al volto, dovrà essere operata

La 47enne ha raccontato che l’aggressore era un extracomunitario
La 47enne ha raccontato che l’aggressore era un extracomunitario
La 47enne ha raccontato che l’aggressore era un extracomunitario

FIRENZE Firenze sicura? Anche di notte? Sicura anche per le donne che da sole tornano a casa o vanno a lavorare? Proiezioni d’una realtà auspicata. Patinata. Quella vera è ben peggiore. Per informazioni chiedere alle due signore pestate, le facce frantumate dai cazzotti e rapinate a cinque giorni di distanza, ieri alle 2 in via dei Pilastri e domenica alle 6.30 tra viale Rosselli e via Alamanni, porta d’accesso alla stazione di Santa Maria Novella. In via dei Pilastri Carabinieri del Radiomobile (la caserma è proprio lì) vedono una signora ferita al volto. Accanto a lei, 47 anni, c’è un ragazzo, la sta soccorrendo. Choccata, racconta l’aggressione: "Stavo tornando a casa. Mi si è avvicinato un extracomunitario. Mi ha colpita in faccia e mi ha strappato il telefonino dalle mani". L’hanno ricoverata al pronto soccorso di Santa Maria Nuova, la dovranno operare per la riduzione di fratture facciali. L’altro episodio sconcertante appena pochi giorni fa. Una signora di 65 anni parcheggia la macchina, si avvia al lavoro: fa le pulizie. Le si avvicina un giovane ben piazzato. Non dice una parola. Violenza pura, gratuita, per annichilire: pugni in faccia. Lei rovina giù. Il tipaccio le sbraita di dargli la borsa, d’istinto lei resiste, ma è lotta impari, quello la colpisce ancora. Il primo aiuto alla donna è di un passante. Vede una pattuglia dei Radiomobile e richiama i militari. La donna sanguina e descrive il fattaccio. Diramata la nota di ricerca, un altro equipaggio incrocia un sospetto nella vicina via degli Orti Oricellari. Porta un giubbotto macchiato: è sangue. Fermato e perquisito, ha alcuni oggetti della 65enne. Trent’anni, del Gambia, irregolare, senza fissa dimora, ha precedenti specifici, arrestato per rapina e lesioni personali aggravati e rinchiuso a Sollicciano. Arresto convalidato ieri, il pm Fedele Laterza ha ottenuto che l’aggressore resti in ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?