13 mag 2022

"Bombe a grappolo lanciate dai russi"

Bombardamenti russi su Kryvyi Rih, la città natale di Volodymyr Zelensky. Dopo una notte di attacchi, è il capo dell’amministrazione militare regionale Oleksandr Vilkul a denunciare i raid, accusando la Russia di aver usato ordigni vietati, come bombe a grappolo e munizioni al fosforo. Dnipropetrovsk è stata attaccata con lanciarazzi multipli, mentre missili da crociera sono stati lanciati su Zaporizhzhia. Ma la battaglia continua su tutti i fronti strategici, da Kharkiv al Donbass, con le forze ucraine che rivendicano però la frenata dell’avanzata nemica.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?