Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 giu 2021

Bologna, Lepore correrà da sindaco. Vince l’asse con grillini e movimenti

Alta partecipazione e vittoria con ampio margine. Respinta la proposta centrista della renziana Isabella Conti

21 giu 2021
valerio baroncini
Cronaca
featured image
Matteo Lepore, candidato sindaco del centrosinistra
featured image
Matteo Lepore, candidato sindaco del centrosinistra

di Valerio Baroncini Il Pd che guarda ai grillini, alla sinistra-sinistra e alle Sardine batte nettamente il Pd che guarda al centro e, in maniera obliqua, a Italia Viva. Matteo Lepore, assessore alla cultura della giunta Merola ed espressione dell’ortodossia dem, supera di cinquemila voti Isabella Conti, la sindaca di San Lazzaro che prima aveva sfidato le coop rosse e poi, con una proposta di Matteo Renzi, l’(ex) partitone. Le primarie più laceranti della storia del centrosinistra emiliano (paragoni fra Conti e Salvini, liti al mercato, ricorsi e insulti, logica contro cuore) finiscono 59,6 a 40,4%, con una partecipazione di oltre 26mila persone, alta, quasi come dieci anni fa per la scelta di Virgionio Merola. È un risultato dal valore nazionale, che puntella Enrico Letta e rinsalda il rapporto con Giuseppe Conte, non a caso entrambi scesi in campo per Lepore. Senza se e senza ma. Ma apre anche un tema di perimetro di coalizione: i moderati ora staranno in squadra con la sinistra e il Movimento 5 Stelle? E l’ex sindaco di Firenz rimarrà sotto la sabbia dopo la sconfitta isabelliana, come la sindaca s’era autodefinita proprio per dribblare il peccato originale di ‘renzismo’? Nella terra della svolta della Bolognina, qui dove il Partito comunista s’è infranto nel 1989 in una segreteria di quartiere ora in mano ai cinesi, ma dove l’ex federazione rossa più importante d’Europa veleggia ancora attorno al 40%, non si realizza dunque la "rivoluzione gentile" profetizzata anche da assessori colleghi (e ‘nemici’) di Lepore, parlamentari ed esponenti europei come Elisabetta Gualmini. Per Isabella Conti erano scesi in campo anche vip come la stilista Elisabetta Franchi o il cantautore Cesare Cremonini. Ma i like non sono diventati mobilitazione e, in un laboratorio nazionale, il baricentro democratico si sposta. Lepore sarà sostenuto da due forze che stavano all’opposizione: i ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?