Coronavirus, le tabelle del 27 maggio regione per regione
Coronavirus, le tabelle del 27 maggio regione per regione

Roma, 27 maggio 2020 - Il bollettino della Protezione civile di oggi è un richiamo a tenere l'attenzione alta sulla pandemia del Coronavirus in Italia. I dati odierni, infatti, fanno segnare una risalita dei nuovi casi in Italia, +584 (il 65% in Lombardia), con un ritorno ai livelli di 4 giorni fa, per un totale di 231.139 contagiati totali. Aumenta anche il numero dei decessi, 117, di cui la metà in Lombardia. Da registrare, però, anche diverse buone notizie: otto regioni, tra cui Marche e Umbria, non hanno avuto nessuna vittima. E aggiornamenti confortanti giungono anche da Trapani dove da 28 giorni in tutta la provincia non c'è stato alcun caso di contagio.

I dati di oggi della Protezione Civile

Sono 584 i nuovi casi in Italia di Coronavirus: un incremento maggiore rispetto a quello (+397) registrato ieri che fa salire a 231.139 il numero dei casi totali. Il rapporto tra tamponi fatti nelle ultime 24 ore (67.324. ieri erano 57.674) e casi individuati è di un contagiato ogni 115,3 test, quasi lo 0,87%, nella media degli ultimi giorni. Ieri il rapporto era di 0,68%, il minimo assoluto. Sono 117 le vittime nelle ultime 24 ore, anche questo un dato in risalita rispetto ai 78 di ieri, il livello più basso dal 2 marzo. Nella sola Lombardia nell'ultima giornata se ne sono registrate 58, la metà del dato nazionale, mentre ieri erano state appena 22. I decessi a livello nazionale salgono così a 33.072. Continua ad allentarsi la pressione sulle strutture ospedaliere: sono 505 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 16 meno di ieri (martedì erano stati 20); i malati ricoverati con sintomi sono invece 7.729, con un calo di 188 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 42.732, con un calo di 1.772 rispetto a ieri. I guariti sono 147.101, in aumento di 2.443. Otto regioni - Marche, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d'Aosta, Calabria, Molise, Basilicata - e la Provincia di Bolzano senza nuove vittime.

Lombardia

In Lombardia oggi sono stati registrati 216 nuovi positivi al coronavirus e 58 decessi. Numeri in aumento rispetto a ieri, che portano il totale dei casi a 87.801 e quello dei morti a 15.954. In calo di 440 unità il numero degli attualmente positivi (24.037), mentre i dimessi/guariti sono 766 (47.810) e i tamponi effettuati 12.503 (697.561 in totale). Questo il quadro tracciato dai dati giornalieri sull'epidemia di coronavirus, fornito dalla Regione Lombardia. Ai nuovi casi registrati, vanno aggiunti 168 tamponi effettuati a seguito di test sierologici fatti su iniziativa dei singoli cittadini processati dall'ATS di Bergamo negli ultimi sette giorni. Ieri c'erano stati 159 casi positivi e 22 decessi.

Emilia Romagna

Continua in maniera significativa il calo dell'andamento dell'epidemia in Emilia Romagna: nelle ultime 24 ore, secondo i dati diffusi dalla Regione, si sono registrati 16 nuovi casi (a fronte di 3.714 tamponi) e sette morti (due a Reggio Emilia e Bologna e uno a Ferrara, Ravenna e Piacenza). Le nuove guarigioni sono 157 (19.546 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi che a oggi sono scesi a 3.998 (-148). I pazienti in terapia intensiva sono 78 (-2). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid, scesi a 459 (-34).

 

Covid, i dati delle Regioni

L'articolo prosegue dopo le tabelle

Provincia per provincia

Le ultime notizie

Dopo il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, anche il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina finisce sotto scorta in seguito a minacce. Sul fronte nuove misure, arriva dalla regione Sardegna l'idea di un passaporto sanitario per gli spostamenti dal 3 giugno. Nuova proposta dall'Ue: un recovery fund da 750 miliardi, all'Italia la quota più alta. Intanto oggi pomeriggio, Sandra Milo si è incatenata davanti a Palazzo Chigi per protestare contro la crisi che ha colpito gli autonomi dello spettacolo: è stata ricevuta dal premier Conte.