Roma, 8 novembre 2021 -  È il nuovo boom dei ricoveri il dato più significativo del bollettino Covid di oggi del ministero della Salute e della Protezione Civile. I contagi diminuiscono rispetto a ieri, con però quasi 200mila tamponi in meno, ma la curva su base settimanale continua la sua salita. Crescono i decessi, 38, e non 32 come inizialmente comunicato, e aumenta la pressione ospedaliera, su cui probabilmente pesano le poche dimissioni effettuate nel weekend: oltre ai pazienti in area medica crescono, in maniera meno netta, anche le terapie intensive.

Covid, in Italia che Natale sarà? Dubbi sul Green pass, corsa alle terze dosi

Covid, il bollettino dell'8 novembre: contagi in Italia

Pillole anti Covid: come funzionano. Dosaggi, tempi e prescrizioni

Sommario

"Più che di quarta ondata parlerei di risalita dei casi, con modesto impatto in ambito ospedaliero", ha dichiarato sulla situazione attuale Nino Cartabellotta su Radio Cusano Campus. "Sul fatto che ci sia un incremento importante dei casi non ci sono dubbi, sta avvenendo in tutta Europa (qui i Paesi più in difficoltà), in Italia l'impatto dell'aumento dei casi sugli ospedali è quantitativamente inferiore rispetto al periodo in cui non c'erano i vaccini ed è anche meno grave perché l'incremento maggiore è stato in area medica, non in terapia intensiva. 

Natale e Covid, Speranza invita a passare le feste in Italia

Sul fronte della campagna vaccinale Cartabellotta evidenzia però due criticità in vista dell'inverno: la prima è legata al fatto che, ad oggi tra la popolazione vaccinabile, le persone che non hanno fatto il vaccino sono oltre 7 milioni di cui circa 2,7 milioni sono over 50. "Ho l'impressione che tra esenzioni e zoccolo duro, non si riuscirà ad andare oltre i 15-20mila nuova vaccinati al giorno", ha detto il presidente della Fondazione Gimbe. La seconda riguarda la somministrazione delle terze dosi: "Bisogna riorganizzarsi dopo che diverse Regioni hanno smantellato gli hub" ed è importante che "ci si allinei sul meccanismo di chiamata attiva". 

Vaccino ai bambini tra 5 e 11 anni, verso ok Ema: cosa c'è da sapere

Il bollettino Covid dell'8 novembre

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 4.197, contro i 5.822 di ieri (ma il lunedì casi e tamponi normalmente sono più bassi a causa dell'effetto weekend) e soprattutto i 2.818 di lunedì scorso. Con 249.115 tamponi, quasi 190mila meno di ieri, tanto che il tasso di positività sale da 1,3% a 1,7%. I decessi sono 38 (e non 32 come inizialmente comunicato), per un totale di 132.423 vittime dall'inizio dell'epidemia. In aumento la pressione ospedaliera: le terapie intensive sono 17 in più (ieri +6) con 35 ingressi del giorno e salgono a 415, mentre i ricoveri ordinari sono 147 in più (ieri +42), 3.362 in totale. La regione con più casi odierni è l'Emilia Romagna (+536), seguita da Lazio (+449), Veneto (+432), Sicilia (+416) e Campania (+393). I contagi totali in Italia dall'inizio della pandemia sono 4.812.594. I guariti sono 2.727 (ieri 2.501) per un totale di 4.581.396. Ancora in rialzo il numero degli attualmente positivi, 1.788 in più (ieri +3.294), che salgono a 98.775: di questi sono in isolamento domiciliare 94.998 pazienti.

Regioni / Emilia-Romagna

Sono 536 i nuovi casi di Covid rilevati in Emilia-Romagna sulla base di quasi 16mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Aumentano i ricoveri e si registrano altri sei decessi. Nelle province Bologna è ancora in testa con 124 nuovi casi più altri 41 di Imola, poi Modena con 100. I pazienti ricoverati in terapia intensiva ad oggi sono 38 (+2 rispetto a ieri), 341 quelli negli altri reparti Covid (+12). I casi attivi sono invece 8.662 (+204), il 95,6% in isolamento a casa.

Lazio

Oggi nel Lazio su 9.570 tamponi molecolari e 17.875 tamponi antigenici per un totale di 27.445 tamponi, si registrano 449 nuovi casi positivi (-248). Sono 12 i decessi (+10) - ma il dato comprende un recupero di ritardate notifiche - 510 i ricoverati (+28), 61 le terapie intensive (+2) e +455 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,6%. I casi a Roma città sono a quota 212. Lo ha reso noto, come di consueto, l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 438 nuovi contagi: 424 su 4.065 tamponi molecolari con una percentuale di positività del 10,43% e 14 casi su 5.944 test rapidi antigenici (0,24%). Nella giornata odierna si registra anche un decesso. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 20, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 122.

Veneto

In flessione i contagi in Veneto che dopo medie intorno ai 700 nuovi casi giornalieri degli ultimi giorni, si attestano a 432 in 24 ore. Crescono però i ricoveri: sono 11 in più nelle aree mediche e due in più nelle terapie intensive. Si registra anche un decesso.

Sicilia

I nuovi positivi individuati oggi in Sicilia sono 416 a fronte di 16.071 tamponi processati, dato che porta il tasso di positività al 2,6%. Nelle ultime 24 ore si registra un solo decesso (ieri erano stati 2). I guariti sono 121 e gli attualmente positivi aumentano di 648 unità attestandosi su un numero totale di 8.425. Tra questi i ricoverati nei reparti ordinari sono 333, mentre i pazienti in terapia intensiva 46 (con 6 nuovi ingressi). In isolamento domiciliare ci sono invece 8.046 persone.

Campania

Sono 393 i nuovi casi di Coronavirus emersi ieri in Campania dall'analisi di 11.338 test. Nel bollettino odierno sono inseriti 4 decessi, 3 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e uno avvenuto in precedenza, ma registrato ieri. Negli ospedali sono 17 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 275 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Lombardia

A fronte di 34.781 tamponi effettuati, sono 294 i nuovi positivi in Lombardia per una percentuale di positività dello 0,8%. In terapia intensiva restano 46 pazienti (-1) mentre i ricoverati non in terapia intensiva salgono a 348 (+10). Nessun nuovo decesso: il totale delle vittime resta quindi a 34.201. I nuovi casi per provincia: Milano: 146 di cui 77 a Milano città; Bergamo: 22; Brescia: 34; Como: 7; Cremona: 2; Lecco: 3; Lodi: 2; Mantova: 17; Monza e Brianza: 18; Pavia: 8; Sondrio: 8; Varese: 12.

Piemonte

Oggi la Regione Piemonte ha comunicato 290 nuovi casi di persone risultate positive al Covid, pari allo 0,7% di 43.260 tamponi eseguiti. Due i decessi: il totale delle vittime sale quindi a 11.828 da inizio pandemia. I ricoverati in terapia intensiva sono 25 (+4 rispetto a ieri), mentre i pazienti assistiti nei reparti ordinari sono 224 (+ 20 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 4.620.

Toscana

In Toscana sono 263 i nuovi casi Covid scoperti oggi da 5.757 tamponi molecolari e 6.932 tamponi antigenici rapidi per un tasso di positività del 2,1%. Nelle ultime 24 ore si registrano anche 3 decessi: 2 uomini e una donna con un'età media di 89 anni. Gli attualmente positivi sono 6.639, -0,9% rispetto a ieri: tra questi i ricoverati sono 305 (7 in più rispetto a ieri), di cui 28 in terapia intensiva (1 in più) e 277 in area medica. 

Alto Adige

Aumentano i ricoveri di pazienti Covid in Alto Adige, che ora sono 69, ovvero 8 più rispetto a ieri: salgono a 65 (+9) i letti occupati nei normali reparti, mentre sono 4 (-1) quelli in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore su 649 tamponi effettuati sono stati registrati 192 casi positivi. I nuovi guariti sono invece 91. 

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 150 nuovi casi di Coronavirus (0,98% dei 15.230 test) e 3 decessi. La maggioranza dei casi sono stati individuati nelle province di Bari (43), Foggia (50) e Lecce (47). Delle 3.492 persone attualmente positive, 151 sono ricoverate in area non critica e 20 in terapia intensiva.

Calabria

Sono 129 (ieri erano 179), i contagi riscontrati nelle ultime 24 ore in Calabria dove, dopo quattro giorni consecutivi senza vittime, si registra un nuovo decesso che fa salire il totale a 1.455 morti dall'inizio della pandemia. Il tasso di positività scende lievemente dal 4,63 al 4,47% con 2.889 tamponi a fronte dei 3.865 del giorno precedente. I ricoveri nei reparti di cura salgono di un'unità a 114, mentre calano nelle terapie intensive, -1 (8). Aumentano i guariti, +98, gli attualmente positivi,+30 (3.564) e gli isolati a domicilio, +30 (3.442).

Marche

Sono 73 i contagi rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche dall'analisi di 1.503 tamponi molecolari (809 nel percorso diagnostico di screening e 694 nel percorso guariti) e 447 test antigenici. Si registra anche una vittima che porta a 3.115 il totale dei deceduti da inizio pandemia. Balzo dei ricoverati: sono 94 (+6) di cui 24 in terapia intensiva (+1), 27 in Semintensiva (+4) e 43 nei reparti non intensivi (+1).

Le altre regioni

Nessuno degli 84 tamponi molecolari eseguiti ieri in Basilicata ha dato esito positivo, zero casi anche in Molise. In Abruzzo 19 contagi e un morto. Una vittima e 12 casi in Umbria. Nessun decesso invece in Sardegna, dove i contagi sono stati 30. Un solo positivo in Valle D'Aosta, 27 in Trentino. Nelle ultime 24 ore in Liguria si registrano 53 nuovi casi e 2 vittime.