Roma, 13 febbraio 2021 - Nuovo bollettino sul Coronavirus in Italia. Occhi puntati in questi giorni sui contagi Covid: precaria la stabilità della curva, con l'indice Rt che torna a salire, con l'incognita varianti e con i colori delle Regioni che cambiano nuovamente. Da domenica in zona arancione Toscana, Liguria, Abruzzo, Trentino. Confermata l'Umbria (questa però con ampie zone rosse). Oggi i dati del ministero della Salute rilevano una sostanziale stabilità rispetto a ieri. Intanto disposti, con un'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, test e isolamento per i viaggiatori provenienti dall'Austria, dove circola la variante sudafricana, e dal Brasile.

Il bollettino Covid del 13 febbraio

Oggi 13.352 nuovi casi e 311 morti. I tamponi sono stati 290mila. Gli attualmente positivi calano di 761 unità. I ricoveri ordinari calano di 236, le terapie intensive di 33. Tasso di positività stabile al 4,6%. 

Le regioni / Lombardia

I contagi delle ultime 24 ore in Lombardia sono 2.277 e 61 morti. I tamponi effettuati sono stati 40.978 (di cui 26.649 molecolari e 14.329 antigenici), per un totale di 6.080.774, e un rapporto rispetto ai positivi del 5,5%. I guariti/dimessi sono 1.535 (totale complessivo: 484.180, di cui 3.226 dimessi e 480.954 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva salgono a 365 (+6), mentre i ricoveri calano a 3.574 (-9). Sono 571 i nuovi positivi in provincia di Milano, cui 254 a Milano città. Secondo i dati della Regione Lombardia, i nuovi positivi in provincia di Bergamo sono 172, a Brescia 481, a Como 177, a Cremona 46, a Lecco 68, a Lodi 38, a Mantova 109, a Monza e Brianza 209, a Pavia 128, a Sondrio 37 e a Varese 184.

Campania

Sono 1.751 i nuovi casi positivi in Campania, di cui 151 casi identificati da test antigenici rapidi. 20.413 (di cui 3.674 antigenici) i tamponi effettuati. Sono 18 le persone decedute, di cui 5 relative ai giorni precedenti ma registrate solo oggi.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna 1.488 nuovi contagi su un totale di 29.053 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,1%. Si registrano 36 nuovi decessi. La situazione dei nuovi casi nelle province vede Bologna con 364 e Modena (236); poi Rimini (147); Parma (143); Ravenna (120); il circondario di Imola (104); Reggio Emilia (100); Cesena (86); Piacenza (71); Forlì (62) e Ferrara (55). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 171 (-4 rispetto a ieri), 1.889 quelli negli altri reparti Covid (+3).

Lazio

"Oggi su oltre 12mila tamponi nel Lazio e oltre 17mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 1.060 casi positivi, 21 i decessi e 1.810 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e sono stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 4%". Sono i numeri riferiti l'assessore alla Sanità della Regione Alessio D'Amato. I casi a Roma città tornano sotto a quota 500.

Puglia

In Puglia sono stati registrati 9.347 test e sono stati registrati 945 casi positivi: 315 in provincia di Bari, 66 in provincia di Brindisi, 81 nella provincia BAT, 272 in provincia di Foggia, 41 in provincia di Lecce, 168 in provincia di Taranto. Sono stati 28 i decessi: 5 in provincia di Bari, 12 in provincia BAT, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione.

Toscana

È di 764 nuovi casi, età media 46 anni, e altri 14 decessi il bilancio dell'ultima giornata della Regione Toscana. Salgono così a 142.650 i casi di positività (+0,5%). Dei 764 in più rispetto a ieri, 746 sono stati rilevati con tampone molecolare e 18 da test rapido antigenico. I guariti crescono dello 0,3% (400 nelle 24 ore) e raggiungono quota 126.337. Gli attualmente positivi sono ora 11.899 (+3%) di cui 814 ricoverati (129 in terapia intensiva) e 11.085 in isolamento a casa con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o asintomatiche (+3,2%).

Piemonte

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 749 nuovi casi (di cui 129 dopo test antigenico), pari al 3,1 % dei 23.834 tamponi eseguiti, di cui 17.273 antigenici. I decessi comunicati sono 16 per un totale di 9.125. I ricoverati in terapia intensiva sono 141 ( - 3 rispetto a ieri); quelli non in terapia intensiva 1.889 (- 35 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.220. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.724.087 (+23.834 rispetto a ieri).

Veneto

Il Veneto registra 689 nuovi casi nelle ultime 24 ore, continuando con l'andamento dei contagi nell'ultima settimana, che portano il totale da inizio pandemia a 320.960. Si registrano anche 29 nuovi decessi, con il totale di vittime a 9.489. Continua a scendere comunque il numero di malati attuali, che sono 24.929, 480 in meno rispetto a ieri. E scendono anche i dati clinici, con 47 pazienti in meno nei reparti non critici (1.443 ricoverati) e 6 in meno nelle terapie intensive, che scendono sotto quota 150 (149)

Alto Adige

In Alto Adige il contagio resta sempre molto forte. Da domani, e almeno fino al 28 febbraio, entreranno in vigore nuove misure restrittive che andranno ad aggiornate il lockdown duro già in atto da lunedì scorso. Nel frattempo i nuovi casi riscontrati nella giornata di ieri sono 611 su 9.893 tamponi processati. Le nuove positività sono 289 su 2.485 tamponi molecolari esaminati e 322 su 7.408 test antigenici effettuati. I decessi sono 5 per un totale dal 12 marzo 2020 (giorno del primo decesso attribuito al coronavirus) pari a 935. Su 457.707 tamponi molecolari effettuati a 189.492 persone, 39.806 sono risultati positivi e 25.799 persone sono nel frattempo guarite. Dei 673.067 test antigenici effettuati, 19.971 hanno dato esito positivo. Elevata e preoccupante la pressione sugli ospedali: i pazienti covid ricoverati nei normali reparti sono 244 ai quali vanno aggiunti 42 in terapia intensiva a 163 che si trovano nelle strutture private convenzionate.

Sicilia

Sono 543 i nuovi casi Covid in Sicilia e gli attualmente positivi diventano 34.970 (-337): 1.043 ricoverati con sintomi, 168 in terapia intensiva (7 oggi), uno in meno; 33.759 in isolamento domiciliari. I deceduti sono 3.824, 20 in più di ieri; i dimessi guariti 106.417, +860; i casi totali 145.265, con un incremento dei tamponi effettuati pari a 22.730.

Abruzzo

Picco di ricoveri in area medica in Abruzzo: 41 in sole 24 ore cui si aggiungono 508 nuovi contagi. Sono alcuni dei numeri del bollettino della Regione. I contagi di oggi fanno riferimento a persone di eta' compresa tra i 3 mesi e i 95 anni (60 in provincia de L'Aquila, 114 in quella di Chieti, 268 in quella di Pescara, 55 in quella di Teramo cui si aggiungono 11 residenti fuori regione o con residenza in accertamento). Un numero risultato dai 4.754 tamponi molecolari e 5.132 test antigenici. I decessi sono 13 (4 risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl), i guariti di oggi 117 per un totale di 34.558 da inizio emergenza. Gli attualmente positivi sul territorio sono 11.433 attualmente positivi. Il picco dei ricoveri in area medica, i 41 di oggi, portano il totale attuale a 548. Sono invece 51 (-2 rispetto a ieri) i ricoverati in terapia intensiva. In isolamento domiciliare si trovano 10.834 persone (+337).

Marche

Sono 405 i positivi al Covid rilevati tra le nuove diagnosi nelle ultime 24 ore nelle Marche, di cui ben 218 nella provincia di Ancona, 69 in quella di Macerata, 65 in quella di Pesaro Urbino, 20 in quella di Ascoli Piceno, 20 in quella di Fermo e 15 fuori regione. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore "sono stati testati 6.083 tamponi: 3.884 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.513 nello screening con percorso Antigenico) e 2.199 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 10,4%)". I casi sintomatici sono 48. Sui 1.513 test del Percorso Screening Antigenico "sono stati riscontrati 111 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 7%".

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.254 tamponi molecolari sono stati rilevati 266 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,67%. Sono inoltre 2.007 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 91 casi (4,53%). I decessi registrati sono 11; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 60 e a 425 quelli negli altri reparti.

Umbria

Superano quota 8 mila gli attualmente positivi in Umbria, oggi 8.082, 204 più di ieri secondo i dati sul portale della Regione. Sono infatti 346 i nuovi positivi accertati nell'ultimo giorno, 132 i guariti e altri 10 i morti. Analizzati nell'ultimo giorno 4.607 tamponi e 3.822 test antigenici. Con un tasso di positività totale del 4,1% (6,25%) e del 7,5% sui molecolari (ieri 12,2%). Continuano a crescere i ricoverati in ospedale, 531, otto in più di ieri, 83 dei quali (uno in meno) in terapia intensiva.

Liguria

Sono 300 i contagi in Liguria registrati nelle ultime 24 ore. I nuovi casi emergono da 6.355 tamponi (4.111 molecolari, 2.244 antigenici rapidi). Il rapporto tra tamponi e positivi è del 4,72%, ieri era del 4,93%. I positivi sono 5.812, 3 in meno rispetto a ieri. I nuovi casi sono stati scoperti 53 nello Spezzino, 21 nel Tigullio, 94 a Genova, 56 nel Savonese e 76 nell'Imperiese, dove la circolazione del virus è ancora alta come dimostra il numero dei ricoverati all'ospedale Covid di Sanremo, 114 con 4 malati in terapia intensiva. Il numero è significativo se si considera che all'ospedale san Martino di Genova, il più grande della Liguria i ricoverati sono 146. Complessivamente gli ospedalizzati sono in calo. Sono 640, di cui 56 in terapia intensiva. Rispetto a ieri i malati ricoverati sono 14 in meno. I morti nell'ultima giornata sono 8, come ieri e giovedì scorso: gli ultimi decessi portano il numero complessivo delle vittime a 3.507.

Le altre regioni

In Calabria 237 casi e 2 decessi. In Sardegna i contagi sono 87 e i morti 5.