Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
6 giu 2022

Bollettino Covid oggi: 8.512 casi e 70 morti in Italia. I dati del 6 giugno

In lieve aumento i ricoveri (+42), sostanzialmente stabili le terapie intensive (-1). Contagi sopra quota 1.000 solo nel Lazio

6 giu 2022
featured image
Il bollettino del 6 giugno
featured image
Il bollettino del 6 giugno

Roma, 6 giugno 2022 - Sono 8.512 i casi e 70 i morti registrati nelle ultime 24 ore in Italia secondo il bollettino Covid diffuso dal ministero della SaluteIeri, 5 giugno, sono stati registrati 15mila casi e 27 morti. Nel saldo tra entrate e uscite sono 42 in più i pazienti nei reparti ordinari, mentre diminuisce di uno il dato delle terapie intensive. Sono stati analizzati solo 75mila tamponi, con un tasso di positività che, però, scende all'11,3%. 

Il bollettino del 7 giugno

Sommario

Prosegue il calo dei contagi e dei morti

Dall'analisi dei dati della passata settimana 30 maggio-5 giugno emerge un rallentamento della discesa dei nuovi contagi e un balzo al ribasso del numero delle vittime. Sono stati in totale 114.426 i nuovi casi negli ultimi 7 giorni: -14,74% rispetto ai 134.202 casi del 23-29 maggio. Un calo che conferma la discesa dei contagi, ma che rallenta rispetto alle settimane precedenti: il 16-22 maggio aveva segnato -27,02% sul 9-15 maggio, il 23-29 maggio aveva registrato -28,29%. Nella settimana 30 maggio-5 giugno il calo dei decessi si fa invece più sostenuto: 380 totali i morti, -34,6% sui 581 del 23-29 maggio (percentualmente il doppio di 7 giorni fa: -17,94%). Si tratta di 201 vittime in meno, il totale è la metà di tre settimane fa (755 morti la settimana 9-15 maggio): non si era sotto quota 400 dalla prima settimana di novembre 2021.

Sul fronte ospedialiero, secondo gli ultimi dati dell'Agenas, l'occupazione dei posti nei reparti di area non critica è ferma al 7% nelle ultime 24 ore. Sono stabili al 2% anche le rianimazioni. Il tasso di occupazione nei reparti di degenza non cresce in nessuna regione, mentre si registra una crescita nei reparti di terapia intensiva solo in Sardegna.

Gimbe: sottovarianti Omicron più contagiose

"Le sottovarianti Omicron al momento non preoccupano, sono più contagiose ma non aumentano le ospedalizzazioni. Quarta dose? Sono molti i decessi tra gli over 80 che stanno postponendo la quarta dose, va fatta adesso. Per gli altri per ora è difficile dire se sarà necessaria". Così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe. Sulla sottovariante BA-5 più contagiosa Cartabellotta spiega che "nel nostro report abbiamo preso in considerazione le varie sottovarianti di Omicron che sono un po' più trasmissibili di circa il 10-15% e mostrano una maggiore evasione della protezione vaccinale. Al momento per l'Italia non abbiamo dati ufficiali. I dati che arrivano dal Sud Africa sono confortanti, perché i contagi aumentano, ma ciò non ha conseguenze negli ospedali". Infine sulle vaccinazioni sottolinea che "abbiamo dati solo sugli over 50, in questo momento di bassa circolazione virale in molti stanno postponendo la quarta dose, ma si sta riscontrando un aumento dei decessi per gli over 80. Per la popolazione generale è una scommessa dire oggi se sarà necessaria una dose di vaccino annuale. Aspettiamo ulteriori studi per programmare la campagna vaccinale d'autunno", conclude il presidente della Fondazione Gimbe.

Omicron Ba5, il Covid rialza la testa in Germania e Portogallo

I dati di oggi

Sono 8.512 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, contro i 15.082 di ieri e soprattutto i 7.537 di lunedì scorso. Da alcuni giorni i contagi sono superiori rispetto alla settimana precedente: potrebbero essere normali oscillazioni o l'inizio di una piccola ripresa. I tamponi processati sono 75.010 (ieri 123.699) con il tasso di positività che scende dal 12,2% all'11,3%. I decessi sono 70 (ieri 27), le vittime totali da inizio pandemia salgono così a 167.019. Le terapie intensive sono una in meno (ieri invariate) con 12 ingressi giornalieri, e sono in tutto 217. Nei reparti ordinari si contano invece 42 pazienti in più (ieri -31), per un totale di 4.453.

La regione con il maggior numero di casi odierni è il Lazio con 1.369 contagi, seguita da Emilia-Romagna (+960), Lombardia (+893), Sicilia (+756) e Puglia (+631). I casi totali dall'inizio della pandemia arrivano a 17.514.589. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 18.625 (ieri 15.938) per un totale che sale a 16.716.222. Gli attualmente positivi sono 10.079 in meno (ieri -443) per un totale che scende a 631.348. Di questi, 626.678 sono in isolamento domiciliare.

Lazio

Oggi nel Lazio su 2.634 tamponi molecolari e 7.140 tamponi antigenici per un totale di 9.774 tamponi, si registrano 1.369 nuovi casi positivi (-659) e 3 decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,0%, ed è Roma città a registrare oltre la metà dei casi (950). Sono 512 i ricoverati (-23), 33 in terapia intensiva (+2). 

Emilia-Romagna

Sono 960 i nuovi casi di Covid in Emilia-Romagna, su un totale di 6.325 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (3.894 molecolari e 2.431 test antigenici rapidi). Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è dunque del 15,2%. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive sono 30 (stabili rispetto a ieri), mentre pazienti negli altri reparti Covid sono 712 (+14 rispetto a ieri, +2,0%). I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 16.346 (-295). Si registrano 11 decessi

Campania

La regione Campania oggi registra 731 nuovi contagi su 5.158 test effettuati (3.975 antigenici e 1.183 molecolari). A dare esito positivo 698 tamponi antigenici e 33 molecolari. Si segnalano anche 4 decessi nelle ultime 48 ore e 2 avvenuti nei giorni scorsi ma registrati soltanto ieri. Ci sono 318 degenti nei reparti dedicati e 14 ricoverati in terapia intensiva. 

Puglia

Sono 631 i nuovi casi accertati in Puglia su 6.603 test processati: si tratta del 9,55% del totale. La provincia in cui è stato rilevato il numero più altro di nuove positività è Bari, in cui si contano 173 contagi in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 20.352 di cui 246 ricoverati in area non critica e 15 in terapia intensiva. È una la vittima del virus che fa salire a 8.529 il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi.

Veneto

Sono 527 i nuovi casi di Covid-19 in Veneto, un dato inferiore a quelli precedenti anche per la giornata festiva, che porta il totale a 1.761.219 infezioni. Il bollettino regionale segnala anche 2 vittime, portando il numero totale dei decessi a 14.713. Torna a salire la curva degli attuali positivi, che oggi sono 26.213 (+113); leggero aumento (+4) per i ricoveri in area non critica, che sono 481, e calo (-1) per le terapie intensive, con 24 pazienti. 

Toscana

In Toscana sono 317 le nuove infezioni, che portano il totale a 1.155.937 dall'inizio della pandemia. I nuovi casi sono lo 0,03% in più rispetto al totale del giorno precedente. Oggi sono stati eseguiti 422 tamponi molecolari e 2.181 tamponi antigenici rapidi, di questi il 12,2% è risultato positivo. I ricoverati sono 242 (+10), di cui 18 in terapia intensiva (+3). Si registrano, inoltre, 12 nuovi decessi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?