16 gen 2022

Covid in Italia: contagi, ricoveri e morti. I dati del 16 gennaio

Oggi 149.512 casi e 248 morti. I ricoveri segnano +349, le terapie intensive +14. Superati i 2,5 milioni di attualmente positivi. L'andamento della quarta ondata: sette province al picco, 28 lo hanno già raggiunto. E l'Oms: "Vicini all'apice dei contagi". Vaccino: quasi 92mila prime dosi, mai così tante da quattro mesi

Roma, 16 gennaio 2022 - Bollettino con i dati del giorno sull'epidemia di Covid in Italia (qui il bollettino aggiornato a oggi 17 gennaio), con i numeri delle Regioni e Ministero della Salute: circa 150mila contagi e quasi 250 morti. Superati in Italia i 2,5 milioni di attualmente positivi. Ieri sono state fatte 92mila prime dosi di vaccino contro il Coronavirus: il dato più alto dall'inizio della quarta ondata. Complessivamente sono state somministrate 120 milioni di dosi da inizio campagna e sono 49.095.966 gli italiani over 12 che hanno fatto una dose o sono guariti da massimo 6 mesi. 

Covid, Sileri: "Modifiche al bollettino entro due settimane"

Emerge intanto che l'epidemia segue andamenti diversi nelle 107 province italiane, 7 delle quali sono al picco e 28 lo hanno già raggiunto, mentre in 40 si registra una crescita frenata; in altre 13 province si rileva una crescita di tipo lineare e in 19 l'incidenza è rapidamente aumentata: lo indicano le analisi del matematico Giovanni Sebastiani dell'Istituto 'M.Picone' del Cnr, basate sulle differenze settimanali della curva dell'incidenza dei positivi nelle 107 province. Quelle che hanno raggiunto il picco sono per lo più in Toscana e Umbria dove, a livello regionale, si è superato da poco il picco che è ora in Lombardia e Abruzzo.

E il direttore di Oms Europa Hans Kluge a 'Mezz'ora in più' su Rai 3 ha spiegato che "in paesi come l'Italia e la Grecia ci stiamo avvicinando moltissimo al picco" della variante Omicron. Kluge ha sottolineato: "Molto probabile che il picco in Europa arrivi prima di quanto previsto", ossia "entro 2-3 settimane". Poi ha lodato la strategia del governo e del ministro della Salute Roberto Speranza contro la pandemia. "La strada seguita dall'Italia è quella giusta, con le vaccinazioni, le terze dosi, le mascherine", ha detto, sottolineando poi che le "scuole devono essere le ultime a chiudere".

Tamponi e mascherine: stangata di 4.800 euro a famiglia

Sommario

Quarantena con terza dose: cosa fare se positivi o contatto stretto

Il bollettino del 16 gennaio 2022

Oggi 149.512 casi e 248 morti. I ricoveri segnano +349 (18.719), le terapie intensive +14 (1.691). Gli ingressi giornalieri in rinamiazione sono 128. Sono 927.846 i tamponi molecolari e antigenici effettuati. Il tasso di positività è al 16,1%, in aumento rispetto al 14,8% di ieri.

Le Regioni / Lombardia

Sono 26.773 i nuovi casi in Lombardia (ieri 33.249), nelle ultime 24 ore, a fronte di 186.577 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 57 decessi (ieri 77), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 35.911. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 3.566 di cui 268 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 554.617 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 1.180.582 (+15.078). Gli attualmente positivi in totale sono 558.451 (+11.638). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 8.020, Brescia 3.982, Varese 1973, Monza e Brianza 2.269, Bergamo 2.767, Como 1.491, Pavia 1.383, Mantova 1.111, Cremona 939 , Lecco 794, Lodi 621, Sondrio 552.

Emilia-Romagna

Sono 16.408 i nuovi casi di positività al Covid registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore a fronte di 59.188 tamponi eseguiti. A questi numeri comunicati al ministero della Salute, spiega la Regione, vanno aggiunti 952 nuovi casi registrati a Piacenza e provincia da ieri, che per un problema di rilevamento non è stato possibile caricare e che verranno recuperati nei prossimi giorni. Il totale complessivo odierno sarebbe di 17.360 casi. I decessi sono 20. Quanto ai pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive, questi sono 149, tre in meno rispetto a ieri: sul totale, 94 non sono vaccinati, il 63,1%, mentre 55 sono vaccinati con ciclo completo. I pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono invece 2.394, 61 in più rispetto a ieri. Tornando alla situazione dei contagi: Bologna è in testa con 3.159 casi, seguita da Modena (2.623), Parma (1.774), Rimini (1.628), Reggio Emilia (1.622), Ravenna (1.600), Ferrara (1.300), Cesena (1.173), Forlì (870,), dal Circondario Imolese (647) e Piacenza (12, cui si aggiungono i 952 nuovi casi non ancora registrati).

Campania

In Campania, secondo i dati aggiornati alle 23.59 di ieri resi noti dall'Unità di crisi della Regione, i positivi al Covid-19 sono stati 17.667, di cui positivi all'antigenico 10.788 e i positivi al molecolare 6.879. I test effettuati soni stati 104.906, di cui antigenici 66.568 e molecolari 38.338. I deceduti sono 5. Per quanto riguarda i ricoveri, i posti letto di terapia intensiva occupati sono 87 su 699 disponibili, mentre i posti letto di degenza occupati sono 1.278 su 3.160 disponibili.

Veneto

I nuovi contagi da Covid in Veneto nelle ultime 24 ore sono 13.094, mentre sono 15 le vittime. Il totale degli attualmenti positivi si attesta su 252.942 unità. Nei reparti medici sono ricoverati 1.735 pazienti Covid (-18), nelle terapie intensive 198 (-7).

Lazio

"Oggi nel Lazio su 22.651 tamponi molecolari e 71.035 tamponi antigenici per un totale di 93.686 tamponi, si registrano 12.994 nuovi casi positivi, sono 6 i decessi, 1.748 i ricoverati (+14), 204 le terapie intensive ( = ) e +4.225 i guariti". Lo comunica l'assessore alla Salute della Regione, Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13,8%. I casi a Roma città - aggiunge - sono a quota 6.406".

Toscana

Sono 10.287 i nuovi casi di Coronavirus in Toscana dove oggi si registrano 32 decessi: 12 uomini e 20 donne con un'età media di 81,9 anni. Continuano a crescere i ricoveri che arrivano a 1.368 (19 in più rispetto a ieri), 127 dei quali in terapia intensiva (+4).

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 8.857 nuovi casi di persone risultate positive al Covid (di cui 7.713 dopo test antigenico), pari al 14,8% di 60.004 tamponi eseguiti, di cui 50.759 antigenici. Degli 8.857 nuovi casi gli asintomatici sono 7.157 (80,8%). I ricoverati in terapia intensiva sono 143 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.016 (+78 rispetto a ieri). Sono 23, 5 di oggi, i decessi (il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Sicilia

Sono 8.521 i nuovi casi di Covid-19 in Sicilia (ieri 9.292), a fronte di 47.578 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 37 decessi (ieri 66 ma contando i giorni precedenti) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 7.915. Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Palermo 2.394, Catania 2354, Messina 581, Siracusa 791, Trapani 421, Agrigento 609, Ragusa 703, Caltanissetta 510 e Enna 158.

Puglia

In Puglia sono stati registrati 54.677 test e 8.384 nuovi casi: 2.621 in provincia di Bari, 875 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 852 in quella di Brindisi, 1.210 in provincia di Foggia, 1.572 in provincia di Lecce, 1.162 in provincia di Taranto nonche' 61 residenti fuori regione e 31 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 4 decessi.

Marche

Sono 4.923 i nuovi positivi nelle Marche. Il tasso di incidenza sale a 1.459,83 su 100mila abitanti. Sono 17.126 i tamponi analizzati, 598 i positivi sintomatici e 1.255 in casi in fase di approfondimento epidemiologico Secondo l'Osservatorio Epidemiologico Regionale, si sta recuperando il tracciamento, mentre dal punto di vista epidemiologico lo studio sull'andamento dell'incidenza (con la vecchia modalità) evidenzia "una prima flessione dell'incidenza (circa 17% sulla settimana passata), quindi il raggiungimento del plateau epidemico". Sono complessivamente 338 (+10) i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche e 47 (come ieri) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 62 pazienti (-3). I decessi sono 6.

Liguria

In Liguria, su 22.684 tamponi tra molecolari e antigenici, sono 4.393 i nuovi positivi. In particolare, a Imperia (Asl 1) 357; Savona (Asl 2) 877; Genova 2.513, di cui 2.024 Asl 3 e 489 Asl 4; La Spezia (Asl 5) 632. Non riconducibili alla residenza in Liguria 14.

Abruzzo

Oggi in Abruzzo 3.633 nuovi positivi (di cui 2.011 emersi da test antigenico), eseguiti 8215 tamponi molecolari e 25199 test antigenici, 8 deceduti. Sono 386 i ricoverati in area medica (+11), 38 in terapia intensiva (invariato). I nuovi positivi sono residenti nelle province dell'Aquila (611), Chieti (945), Pescara (826), Teramo (1106), fuori regione (50),in accertamento (94).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.594 tamponi molecolari sono stati rilevati 552 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,36%. Sono inoltre 15.908 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.441 casi (15,34%).Per un totale dunque di 2.993 nuovi casi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 41 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti a 373. Nella giornata odierna si registrano i decessi di 9 persone.

 Le altre Regioni

In Calabria 2.137, in Umbria 1.886 contagi e 3 morti. In Alto Adige 1.762, in Trentino 1.767. In Sardegna 1.317 e 2 decessi. La Basilicata registra 720 casi e un morto. In Molise 512 casi e una vittima. In Valle d'Aosta 461 nuovi casi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?