Coronavirus, in Italia diversi focolai sparsi da Nord a Sud (Ansa)
Coronavirus, in Italia diversi focolai sparsi da Nord a Sud (Ansa)

Roma, 10 agosto 2020 - Da giorni il bollettino del Coronavirus mostra un trend in generale aumento (tra alti e bassi), a causa di diversi focolai sparsi per l'Italia, nati anche per rientri di italiani dall'estero. Oggi i dati si abbassano lievemente ma invitano ancora alla prudenza: sono 259 i nuovi positivi al Covid e 4 i morti. In Puglia, solo per citare gli ultimi casi, cinque ragazzi salentini di 19 anni sono risultati positivi al ritorno da una vacanza in Grecia insieme ad altri amici. Stessa storia per sei baresi di ritorno da Malta. Intanto, nuovi test rapidi, in corso di validazione, potrebbero aprire la strada ad un provvedimento per introdurre nuovi e più ampi controlli in aeroporti e alle frontiere per i viaggiatori che entrano in Italia, in particolare da aree a rischio, anche europee. Secondo quanti si apprende, il Comitato tecnico scientifico sta esaminando la validità di queste tecnologie. Nel frattempo, il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie afferma, in un documento, che la riapertura delle scuole non è mai stata associate finora ad un aumento della trasmissione del virus. E i dati a livello planetario continuano a essere impressionanti. "Questa settimana - ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus - arriveremo a 20 milioni di casi e 750.000 morti" nel mondo. "Dietro questi numeri c'è un grandissimo dolore e una grandissima sofferenza - ha continuato -. Ma c'è anche la speranza di ribaltare la situazione. Non è mai troppo tardi". E ha aggiunto: "La seconda ondata in Europa era inevitabile. Dopo potrebbe essercene un'altra e un'altra ancora. Questo virus non è stagionale ma ha dimostrato che se si allenta la pressione ritorna".

Spagna: ricoveri quadruplicati. Usa, 97mila bambini contagiati in 15 giorni

Coronavirus, i dati del 10 agosto

Frenano i contagi per Coronavirus in Italia: sono 259 i nuovi casi registrati in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, mentre ieri erano stati 463. Complessivamente sono 250.825 le persone che hanno contratto il virus. Risale invece il numero delle vittime: 4 in più che portano il totale a 35.209, mentre domenica l'incremento era di due. Solo 3 le regioni senza nuovi casi - Friuli Venezia Giulia, Molise e Basilicata - mentre i maggiori incrementi si registrano in Emilia Romagna (+39), Lazio (+38) e Sicilia (+32). Nonostante il calo generalizzato dei contagi, aumenta il numero di attualmente positivi per il Coronavirus, il numero dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive e quello delle persone ricoverate con sintomi negli altri reparti degli ospedali. Dai dati del ministero della Salute emerge infatti che sono 13.368 i malati, 105 in più rispetto a domenica, 46 le persone in terapia intensiva (una in più) e 779 quelle ricoverate con sintomi (16 in più). I pazienti in isolamento domiciliare sono invece 12.543, 88 più di domenica. Complessivamente, le persone dimesse o guarite dal virus sono 202.248, 150 in più rispetto a domenica. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 26.432 tamponi, circa 11mila in meno rispetto a sabato.

I numeri delle Regioni

Lombardia

Più che dimezzati i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia, rispetto a domenica 9 agosto: oggi sono 31 (di cui 6 ‘debolmente positivi’ e 1 a seguito di test sierologico), mentre ieri erano 71 e sabato 76. I tamponi effettuati sono 9.343, per un totale complessivo: 1.374.709. I nuovi nuovi casi di positività al coronavirus in Lombardia sono 31 di cui 6 'debolmente positivi' e 1 a seguito di test sierologico a fronte di 9.343 tamponi effettuati. Non si registrano nuovi decessi. I nuovi guariti/dimessi da ieri sono 72, le persone in terapia intensiva restano 9. Sono 162 (-8 ) i pazienti attualmente ricoverati non in terapia intensiva. Da inizio pandemia sono stati eseguiti 1.374.709 tamponi. Nelle province i nuovi casi sono così suddivisi: Milano 4, Bergamo 3, Brescia 7, Cremona 3, Lodi 2, Mantova 2, Monza e Brianza 2, Pavia 1. Non si registrano nuovi casi a Como, Lecco, Sondrio e Varese e sembra rientrato anche il focolaio nel mantovano.

Emilia Romagna

Sono 39 (22 dei quali asintomatici) i nuovi casi registrati in Emilia Romagna (meno di ieri, quando sono stati 69), il numero più alto tra quelli di tutte le regioni italiane. C'è anche una vittima in provincia di Piacenza. Dieci di questi nuovi casi sono persone rientrate dall'estero, per la maggior parte vacanzieri da poco atterrati in Italia. I tamponi effettuati ieri sono 4.156, 1.050 i test sierologici.

Lazio

"Oggi registriamo 38 casi e un decesso", spiega l'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato. "Di questi - continua D'Amato - 13 provengono dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (Asl Roma 6) e 9 casi sono casi di importazione: due i casi di rientro da Ibiza, due casi da Malta, due da Ucraina, due da Pakistan e uno da Romania". E l'assessore avverte: "Siamo circondati da Paesi a maggiore incidenza del virus. Rispettiamo ora le misure di prevenzione o ci troveremo presto come loro. Siamo a lavoro per organizzare i test per chi ritorna dai Paesi ad alta incidenza". Poi, aggiunge D'Amato, "nella Asl Roma 1 sono due i casi nelle ultime 24h entrambi a domicilio con link a casi gia' noti e isolati - aggiunge -. Nella Asl Roma 3 sono 10 i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di un uomo di 47 anni di rientro da una vacanza ad Ibiza, e' un cluster gia' noto, un caso di una donna di 58 anni di rientro da Ucraina, in corso il contact tracing internazionale".

Veneto

Sono 18 i nuovi casi in Veneto nelle ultime 24 ore, che portano a 20.676 i contagi dall'inizio della pandemia in regione. Crescita simile degli attuali positivi, che sono 1.257, +17 rispetto a ieri. Non si contano nuove vittime. Stabile la situazione negli ospedali, con 112 (+2) ricoverati in area non critica di cui 29 (+1) positivi, mentre è invariata nelle terapie intensive (9 ricoverati di cui 6 positivi).

Umbria

E' stato "completato" lo screening sulla comunità del Sacro convento di Assisi e sono stati trovati positivi 18 religiosi, 14 novizi appena giunti e altri quattro frati. "Al momento sono tutti isolati e in buono stato di salute" ha sottolineato il direttore della sala stampa del Sacro convento, padre Enzo Fortunato, sul sito Sanfrancescopatronoditalia. "Mentre augurano loro una pronta guarigione - aggiunge -, i frati della Comunità continuano nel loro impegno pregando e accogliendo i pellegrini e i turisti che desiderano varcare le Basiliche francescane. Ciò procede con tutte le precauzioni e le cautele già in vigore". Il bilancio di giornata nella regione parla di 5 nuovi casi, dei quali appunto 4 frati.

Toscana

Otto nuovi casi rispetto a ieri, secondo  il nuovo bollettino della Regione Toscana. Per quanto riguarda i nuovi contagi (sette identificati in corso di tracciamento e uno da attività di screening) si tratta dello 0,1 per cento in più rispetto al totale del giorno precedente. Stabili i guariti a quota 8.997 (84,5% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 518, più 1,6% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi.

Marche

Il Gores della regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 548 tamponi: 173 nel percorso nuove diagnosi e 375 nel percorso guariti. I positivi sono 2 nel percorso nuove diagnosi: un caso di rientro dall'estero in provincia di Ancona e un caso sintomatico in provincia di Macerata.

Le altre notizie

Milano, consigliera comunale si autodenuncia: "Ho preso bonus Covid. Non vivo di politica"

Deputati 'furbetti del bonus', ma l'Inps non darà i nomi

Antonio Banderas positivo al Covid. "Festeggio i 60 anni in quarantena"