Covid, la mappa dell'8 aprile
Covid, la mappa dell'8 aprile

Roma, 8 aprile 2021 - Bollettino sull'epidemia da Coronavirus in Italia. Sale ancora la curva epidemica, mentre oggi alcune Regioni sperano nel cambio di colore che potrebbe essere deciso domani (qui chi potrebbe cambiare), quando verrà reso noto il report settimanale dell'Iss sull'andamento dell'epidemia (qui i dati Rt della settimana scorsa). La fondazione Gimbe già in mattinata ha avvertito, nel suo consueto monitoraggio settimanale, che a livello nazionale i contagi Covid rallentano, ma a fronte di un calo dei test. La soglia delle terapie intensive, invece, è ancora sopra il 30% in 14 regioni. 

Covid: il bollettino sul Coronavirus del 9 aprile

Colori regioni: chi cambia il 9 aprile: gli aggiornamenti

Le altre notizie dal mondo sul Coronavirus

Focus vaccini. Dopo che ieri l'Ema, in merito ad AstraZeneca, ha parlato delle trombosi come di "effetti collaterali rari" e in Italia è stato deciso un uso preferenziale per gli over 60 (qui come cambia il piano vaccinale), oggi il Cts dell'Aifa ha rilevato che "al momento non sono stati identificati analoghi segnali di rischio" di eventi trombotici "per i vaccini a mRNA". Il presidente dell'Agenzia, Giorgio Palù, ha poi rassicurato sui numeri del vaccini in Italia, spiegando che "nel secondo trimestre sono in arrivo 17 milioni di dosi Pfizer7-10 milioni di J&J a fine aprile - ha detto -. Quindi abbiamo a disposizione dosi per arrivare alla copertura prevista di 500mila vaccinati al giorno".

Dubbi della Slovacchia: "Sputnik consegnato diverso da testato"

Covid, il bollettino dell'8 aprile

Sono 17.221 i nuovi contagi in Italia nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 13.708 di ieri, ma con 362.162 tamponi, 22mila più di ieri. In leggero aumento il tasso di positività, al 4,7%, ma dopo i dati "pasquali" degli ultimi giorni, che risentivano dei pochi test effettuati, sembra confermato il trend in discesa (giovedì scorso i casi erano stati 23.649). I decessi sono 487, contro il dato-monstre di ieri (627) che però risentiva di alcuni recuperi. Le vittime totali da inizio epidemia sono ora 112.861. Ancora in calo i ricoveri: le terapie intensive che sono 20 di meno (ieri -60) con 259 ingressi del giorno, 3.663 in tutto, mentre i ricoveri ordinari calano di 465 unità (ieri -21), per un totale di 28.851.

La Regione con più casi odierni, anche se con un trend di evidente calo, è la Lombardia (+2.537), seguita da Puglia (+1.974), Campania (+1.933), Piemonte (+1.661), Sicilia (+1.287) e Lazio (+1.240). I contagiati totali sono 3.717.602. I guariti sono 20.229 (ieri 20.927), per un totale di 3.060.411. Ancora in discesa il numero delle persone attualmente positive, 3.507 in meno (ieri -7.868): i malati ancora attivi sono ora 544.330. Di questi, sono in isolamento domiciliare 511.816.

Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 2.537 casi di Covid-19, di cui 145 'debolmente positivi', e 130 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione salgono a 31.503. I tamponi processati sono stati 54.280 (di cui 36.447 molecolari e 17.833 antigenici), con un indice di positività al 4,6%. I guariti/dimessi sono 2.705 (totale complessivo: 644.850, di cui 5.276 dimessi e 639.574 guariti). I pazienti Covid in terapia intensiva scendono a 830 (-4), mentre i ricoverati a 6.501 (-94). Oggi nel Milanese si sono registrati 675 casi di Covid-19, di cui 256 a Milano città.

Puglia

Oggi in Puglia, a fronte di 14.895 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus, sono stati registrati 1.974 casi positivi: 809 in provincia di Bari, 194 in provincia di Brindisi, 249 nella provincia BAT, 198 in provincia di Foggia, 197 in provincia di Lecce, 323 in provincia di Taranto, 4 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 51 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.963.363 test, 149.726 sono i pazienti guariti e 50.755 sono i casi attualmente positivi.

Campania

Sono 1.933 i nuovi positivi in Campania - e tra questi 1.361 sono asintomatici - a fronte di 21.180 tamponi molecolari effettuati (6.794 antigenici). Sono 50 i decessi (32 nelle ultime ore, 18 morti in precedenza ma registrati ieri) per un totale che arriva a 5.703. I guariti sono 1.979. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 148 sui 656 disponibili; quelli di degenza 1.605 su 3.160.

Piemonte

Cento ricoverati Covid in meno negli ospedali del Piemonte. È il dato che si ricava dal bollettino dell'Unità di crisi della Regione: -11 in terapia intensiva (totale 346), - 89 negli altri reparti (3.800). I decessi sono 23 (di cui 3 registrati oggi), i nuovi casi positivi 1.661, con un rapporto del 6,7% rispetto ai 24.811 tamponi processati (11.794 antigenici); la quota di asintomatici è del 38%. Continua a crescere il numero dei guariti: oggi +2.761. Le persone in isolamento domiciliare sono 26.247, gi attualmente positivi 30.393.

Sicilia

Nuovo sensibile rialzo di contagi da Covid-19 in Sicilia. Secondo i dati trasmessi dalla Regione al ministero della Salute, tra ieri e oggi nell'Isola sono stati scoperti 1.287 casi con 27.170 tamponi antigenici e molecolari. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 11, le guarigioni 95. Per effetto di questi dati, il numero complessivo degli attuali contagiati nelle nove province siciliane cresce di 1.181, arrivando a quota 26.527. L'incremento più consistente di casi si registra ancora una volta in provincia di Palermo, dove i nuovi positivi scoperti sono 438, seguono Catania (280) e Caltanissetta (133). La situazione dei ricoveri ospedalieri vede in calo il numero dei pazienti in regime ordinario, scesi da 1.125 a 1.119, mentre salgono da 157 a 164 i posti letto occupati nelle terapie intensive e sub-intensive.

Veneto

"Registriamo un Rt di 0,96, un buon calo ma le preoccupazioni rimangono". Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, presenta i dati del bollettino quotidiano sul Coronavirus.  "Nelle ultime ventiquattro ore - ha dichiarato il governatore - sono 1.241 i nuovi positivi in Veneto su 44.878 tamponi effettuati, più di 8milioni da inizio pandemia con incidenza del 2,76%. Dall'inizio della pandemia il totale dei positivi è di 392.294 mentre le persone attualmente positive in Veneto 34.139". Per quanto riguarda la pressione sugli ospedali, ha proseguito Zaia, "i ricoveri Covid sono 2.268 (-30), di cui 321 (-2) in terapia intensiva e 1947 (-28) in area non critica, mentre le terapie intensive non Covid sono 266. Nelle ultime ventiquattro ore si registrano 24 decessi e il numero dei dimessi totali è di 18mila".

Lazio

"Oggi su oltre 17mila tamponi nel Lazio (+3.681) e oltre 21mila antigenici per un totale di oltre 38mila test, si registrano 1.240 casi positivi (+159), 37 i decessi (-10) e +1.834 i guariti". Lo rende noto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Aumentano i casi mentre diminuiscono i decessi e i ricoveri e sono stabili le terapie intensive - aggiunge D'Amato -. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 500".

Toscana

Con 1.153 nuovi positivi al Covid-19 registrati nelle ultime ventiquattro ore in Toscana  salgono a 205.500 i casi complessivi da inizio pandemia. Le persone attualmente positive sono 28.203 positive alCcoronavirus. Crescono i guariti (1.282 in un solo giorno) e raggiungono quota 171.726 dall'inizio dell'epidemia, l'83,6% del totale dei contagiati. Purtroppo si registrano altri 20 decessi, che portano il totale a 5.571. In lieve calo il numero dei ricoverati che sono 1.992, 7 in meno rispetto a ieri, di cui però 285 in terapia intensiva, dove si registra un aumento: dieci in più. Tutti gli altri ammalati, 26.211 sono isolati a casi. 

Emilia Romagna

Risalgono oltre i mille (1.075) i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna, ma continua il calo dei ricoveri e diminuiscono anche i morti. I nuovi contagi, 456 asintomatici, sono stati rilevati con 30.262 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. L'età media dei nuovi positivi è 42,8 anni e tra le province al primo posto c'è Bologna con 218 nuovi casi più 30 del circondario imolese, seguita da Parma con 140; poi Rimini e Forlì (entrambe con 114), Ravenna (107), Reggio Emilia (104). I guariti sono 1.162 in più, i casi attivi 68.855 (-112), il 95,1% in isolamento a casa. I nuovi 25 decessi hanno un'età media di 78,4 anni. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 352 (-4 rispetto a ieri), 3.051 quelli negli altri reparti Covid (-109).

Calabria

Sono 503 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria su 3.896 tamponi eseguiti. In Regione finora sono stati sottoposti a test 648.897 soggetti per un totale di 691.819 tamponi eseguiti. Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 883 (+11 rispetto a ieri), i ricoveri sono 486 (-5 rispetto a ieri), dei quali 38 in terapia intensiva, i guariti sono 37.427 (+146 rispetto a ieri). 

Marche

Prosegue 'l'altalena' nel numero di contagi da Coronavirus nelle Marche: dopo i 286 casi comunicati ieri (9% nuove diagnosi), nelle ultime 24 ore ne sono stati invece riscontrati 490 (17,3%). Nel Percorso Screening Antigenico effettuati 804 test e riscontrati 50 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione: in un giorno "testati 5.589 tamponi: 2.828 nel percorso nuove diagnosi (di cui 804 nello screening con percorso Antigenico) e 2.761 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 17,3%)". Tra i nuovi casi, 152 sono emersi in provincia di Pesaro Urbino, 149 nell'Anconetano, 91 in provincia di Macerata, 63 nell'Ascolano, 20 nel Fermano e 15 fuori regione. I sintomatici sono 65. Continua a scendere il numero dei pazienti 'Covid-19' assistiti negli ospedali: sono complessivamente 943, 18 in meno rispetto al giorno precedente, dei quali 893 sono ricoverati nei reparti (-4) e 50 nei pronto soccorso (-14). Nelle terapie intensive sono ricoverate 138 persone, una in meno rispetto a ieri.

Vaccini Marche, Figliuolo: "Richiamo AstraZeneca? E' sicuro"

Liguria

L'epidemia di Covid vede altri 387 contagi in Liguria, con 13 vittime. Risultano stabili i ricoveri, con 755 ospedalizzati (+2) e 79 posti in terapia intensiva occupati. Scende, invece, con decisione il numero totale dei positivi, in calo di 122 a 7.869. I nuovi contagi corrispondono a un'incidenza del 4,3% sui 5.192 tamponi molecolari e 3.773 test antigenici effettuati. A livello territoriale, i contagi restano più intensi a Genova (165), mentre sembrano sotto i picchi della scorsa settimana i nuovi casi nel ponente: 62 nell'imperiese e 74 nel savonese. A Spezia i nuovi contagi sono stati 58, nel Tigullio 26 (2 nuove diagnosi non sono riconducibili a residenti in Liguria).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 8.193 tamponi molecolari sono stati rilevati 297 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,63%. Sono inoltre 4.871 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 160 casi (3,28%). I decessi registrati sono 22, a cui se ne aggiungono 7 pregressi, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 77 così come quelli in altri reparti che risultano essere 554. I decessi complessivamente ammontano a 3.453, i totalmente guariti sono 80.332, i clinicamente guariti 4.448, mentre quelli in isolamento oggi scendono a 11.609. Dall'inizio della pandemia in Regione sono risultate positive complessivamente 100.473 persone.

Sardegna

In Sardegna sono 305 i nuovi casi di Covid, che portano a 47.935 il numero complessivo dall'inizio dell'emergenza. L'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale segnala altri 5 decessi: il numero totale delle vittime sale così a 1.255. Il tasso di positività è del 4,6%. I ricoveri sono in aumento In totale sono stati eseguiti 1.049.497 tamponi, per un incremento complessivo di 6.598 test rispetto al dato precedente. Sono 302 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+8), mentre sono 49 (+2) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.848. I guariti sono complessivamente 30.469 (+91), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 12. 

Abruzzo

Sono complessivamente 66.878 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 219 nuovi casi (di età compresa tra 8 mesi e 93 anni). Il totale risulta inferiore in quanto è stato sottratto un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato duplicato. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 36, di cui 9 in provincia dell'Aquila, 8 in provincia di Chieti e 19 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 13 nuovi casi e sale a 2.200. Del totale odierno, 9 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Basilicata

In Basilicata (zona arancione) ieri sono stati analizzati 1.440 tamponi molecolari: 169 sono risultati positivi al Coronavirus e, di questi, 163 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri cinque decessi (di cui quattro di residenti in Basilicata) con il totale delle vittime lucane quindi salito a 458. Sono 179 (nove in meno di ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali solo dieci (due in meno di ieri) in terapia intensiva, tre all'ospedale San Carlo di Potenza e sette al Madonna delle Grazie di Matera. Con 88 guarigioni registrate ieri, il numero dei lucani attualmente positivi è di 4.742 (4.563 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 14.644. Dall'inizio dell'epidemia in Basilicata sono stati analizzati 290.432 tamponi molecolari, 267.540 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 172.219 persone.

Umbria

Ancora un calo di ricoverati Covid in Umbria, oggi 338, 19 meno di ieri secondo i dati della Regione. Salgono invece da 42 a 44 i pazienti nelle terapie intensive. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 172 nuovi positivi, 290 guariti e sette morti. Gli attualmente positivi sono ora 4.334, 125 meno di ieri. Sono stati analizzati 3.479 tamponi e 4.923 test antigenici. Il tasso di positività è del 2% sul totale (ieri 1,38) e del 4,9 sui soli molecolari (ieri 3,5).

Alto Adige

In Alto Adige sono 146 i nuovi casi di Covid-19 emersi nella giornata di ieri su 16.115 tamponi processati. Due le vittime nelle ultime 24 ore per un dato complessivo di 1.148 da inizio pandemia. Le nuove positività sono, 56 su 1.344 tamponi molecolari esaminati e 90 su 14.771 test antigenici effettuati. Su 206.281 persone sottoposte a tampone molecolare, 45.981 sono risultate positive. Le persone positive al test rapido sono 24.747. Tornando a calare i ricoveri in ospedale: 80 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti (-5 rispetto a ieri), 22 quelli in terapia intensiva, 60 quelli in strutture private convenzionate e 69 in isolamento presso strutture appositamente allestite.

Le altre notizie 

Niclosamide, l'antiparassitario "anti-Covid": cosa sappiamo

Vaccini in azienda, inizio in salita

Scuole riaperte davvero? Alunni e prof ostaggio delle Regioni