Covid, la mappa con i contagi del 21 luglio 2021
Covid, la mappa con i contagi del 21 luglio 2021

Roma, 21 luglio 2021 - Aumentano anche oggi i contagi Covid nel bollettino sull'epidemia da Coronavirus in Italia. Secondo i dati, diffusi dal ministero della Salute, sale anche il tasso di positività. Da giorni si teme una quarta ondata, ma lo scenario, ha avvertito il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, sarebbe diverso rispetto al passato: "Grazie ai vaccini - ha dichiarato - eviteremo il sovraccarico delle terapie intensive".

Covid, Gimbe: raddoppiano casi settimanali, aumentano ricoveri

In questo quadro, continua quindi il dibattito sul green pass (qui come ottenerloe, mentre riguardo al mondo della scuola il governo di Mario Draghi vuole prendere ancora tempo per decidere le regole per il personale, Confindustria propone di richiedere la presentazione del certificato verde ai dipendenti. Ma anche il mondo dello sport risente della risalita dei contagi e la variante Delta spaventa il Giappone. Se è stata cancellata la tappa in Thailandia del MotoGp, a Tokyo, a due giorni dalla Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici, è stato registrato un nuovo picco di contagi pari a 1.832, mai così tanti da metà gennaio. 

Vaccino, per i guariti dal Covid basta una sola dose

Green pass Italia, obbligo per ristoranti, viaggi e sport: stallo del governo

Una novità arriva dal sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, che ha dichiarato che le persone guarite da Covid potranno effettuare un'unica dose di vaccino entro 12 mesi dal primo tampone positivo dopo la malattia. In questo mondo, ha precisato, si estendono i tempi della normativa attuale, che prevede un'unica dose vaccinale entro 6 mesi dalla guarigione. Un provvedimento in merito, ha annunciato Costa, "verrà adottato in tempi brevi, già probabilmente entro questa settimana". 

Le regole per viaggiare in Italia e all'estero

Sommario

Covid, il bilancio del 21 luglio

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia, che torna a superare i 4mila contagi quotidiani. I nuovi casi sono 4.259, mai così tanti dal 22 maggio, contro i 3.558 di ieri. Con 235.097 tamponi, 17mila più di ieri, ma il tasso di positività è in aumento all'1,8%. I decessi sono 21 (ieri 10), per un totale di 127.905 vittime dall'inizio dell'epidemia. Tornano a calare le terapie intensive, 7 in meno (ieri +3) con 9 ingressi del giorno (ieri 11), e scendono a 158, mentre i ricoveri ordinari aumentano di 2 unita' (ieri +6), 1.196 in totale. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con più casi odierni è ancora il Lazio, seppur in lieve calo su ieri, con 616 contagi. Seguono Lombardia (+564), Sicilia (+550), Veneto (+457) ed Emilia Romagna (+324). I casi totali salgono così a 4.297.337. I guariti sono 2.235 (ieri 1.760), per un totale dall'inizio della pandemia di 4.118.124. Gli attualmente positivi aumentano di 1.998 unita' (ieri +1.785), e tornano sopra quota 50mila a 51.308 in tutto, di cui 49.954 in isolamento domiciliare.

Le notizie locali / Lazio

"Oggi su quasi 12mila tamponi nel Lazio e oltre 18mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 616 nuovi casi positivi, 0 decessi e 154 guariti. Diciotto le persone ricoverate in più di ieri. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,1% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. A Roma i nuovi casi sono 348. 

Lombardia

I nuovi casi di positività al Coronavirus in Lombardia sono 564 a fronte di 37.062 tamponi per un rapporto dell'1,5%. Si registrano 3 nuovi decessi. Le persone in terapia intensiva sono 28; 3 in meno di ieri. Sono 132 i pazienti attualmente ricoverati non in terapia intensiva, 4 in meno di ieri. Da inizio pandemia sono stati eseguiti 12.212.501 ​tamponi. Nelle province i nuovi casi sono così suddivisi: Milano 257 di cui 154 a Milano città; Bergamo 27; Brescia 38; Como 31; Cremona 25; Lecco 2; Lodi 13; Mantova 19; Monza e Brianza 36; Pavia 15; Sondrio 1; Varese 50.

Sicilia

Sono complessivamente 550 su 14.234 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove gli attuali positivi salgono a quota 6.191. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che i guariti in un solo giorno sono stati 150 e le vittime 9 (6.019 dall'inizio dell'emergenza sanitaria).  Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 165, mentre si trovano in terapia intensiva 20 pazienti (nessun nuovo ingresso rispetto a ieri). Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 60 a Palermo, 36 a Catania, 4 a Messina, 175 a Ragusa, 29 a Trapani, 19 a Siracusa, 103 a Caltanissetta, 98 ad Agrigento e 26 a Enna. 

Veneto

Sono 457 i positivi al Covid in Veneto nelle ultime 24 ore. Il nuovo dato porta il totale degli attualmente positivi in regione a quota 7.782 (erano 4.574 a inizio mese). In calo di cinque posti letto invece il totale dei ricoveri in ospedale, mentre non si registra nessun nuovo decesso per Covid.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 389.470 casi di positività, 324 in più rispetto a ieri, su un totale di 18.622 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell'1,7%. La situazione dei contagi nelle province vede Reggio Emilia con 74 nuovi casi, seguita da Rimini (63). Poi Bologna (42), Piacenza (37), Parma (26), Cesena (24) e Ravenna (20). Quindi Modena (15) e il Circondario Imolese (10); infine, Forli' (7) e Ferrara (6). Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 66 in piu' rispetto a ieri e raggiungono quota 372.984. I casi attivi sono 3.216 (+257 rispetto a ieri), di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 3.062 (+255), il 95,2% del totale dei casi attivi. Si registra un decesso, a Reggio Emilia: si tratta di una donna di 101 anni. In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 13.270. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 13 (-2 rispetto a ieri), 141 quelli negli altri reparti Covid (+4). 

Toscana

In Toscana sono 246.642 i casi di positività al Coronavirus, 306 in più rispetto a ieri (285 confermati con tampone molecolare e 21 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,04% e raggiungono quota 237.193 (96,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.089 tamponi molecolari e 4.362 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,7% è risultato positivo. Sono invece 5.562 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 5,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 2.550, +9,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 91 (6 in piu' rispetto a ieri), di cui 13 in terapia intensiva (2 in meno). Oggi non si registrano nuovi decessi

Covid Toscana, l'appello di Giani agli over 60: “Vaccinatevi”

Campania

L'Unità di crisi della regione Campania ha reso noto che i positivi del giorno sono 292. I tamponi molecolari sono 9.192 e quelli antigenici 6.522. Si registra un nuovo decesso nelle ultime 48 ore.

Sardegna

Sono 58.990 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati riportati 274 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.457.293 tamponi, per un incremento complessivo di 10.666 test rispetto al dato precedente. Non si registrano nuovi decessi (1.495 in totale). I ricoveri ospedalieri: 47 pazienti in area medica (-11 rispetto al report precedente) e 4 in terapia intensiva (+1). Attualmente in Sardegna sono 2.216 le persone in isolamento domiciliare e 55.228 i guariti (+23). Sul territorio, dei 58.990 casi positivi complessivamente accertati, 15.991 (+154) sono stati rilevati nella Citta' Metropolitana di Cagliari, 9.048 (+62) nel Sud Sardegna, 5.253 (+18) a Oristano, 10.993 (+3) a Nuoro, 17.691 (+37) a Sassari.

Puglia

Su 7.301 test per l'infezione da Covid-19 eseguiti in Puglia sono stati registrati 139 casi positivi. Il tasso di positività è dell'1,9% contro l'1,03% di ieri. Sono stati registrati anche 5 decessi, 1 a Bari e 4 a Taranto. I casi di positività sono così distribuiti: 35 in provincia di Bari, 14 in provincia di Brindisi, 14 nella provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 36 in provincia di Lecce, 31 in provincia di Taranto, 2 fuori regione. Un caso precedentemente attribuito a provincia non nota è stato classificato oggi, per cui il totale odierno resta di 139 casi positivi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.796.793 test. 245.974 sono i pazienti guariti. 1.824 sono i casi attualmente positivi.

Piemonte

Anche oggi nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane quindi 11.699 deceduti risultati positivi al virus. Sono invece 134 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 17dopo test antigenico), pari all'1,0% di 13.066 tamponi eseguiti, di cui 7.621 antigenici. Dei nuovi casi, gli asintomatici sono 60 (44,8%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 368.071. I ricoverati in terapia intensiva sono 3 come ieri, 50 negli altri reparti (-7 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1127. I tamponi diagnostici finora processati sono 5.750.398 (+13.066 rispetto a ieri), di cui 1.850.847 risultati negativi.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia su 12.287 test e tamponi sono state riscontrate 92 nuove positività, pari allo 0,75%. Nel dettaglio, su 8.074 tamponi molecolari sono stati rilevati 79 nuovi contagi, con una percentuale di positività dello 0,97%, mentre sono 13 quelli risultati dai 4.213 i test rapidi antigenici (0,3%). Risulta inoltre che il 56% delle persone contagiate hanno un'età inferiore ai 29 anni. Inoltre, nelle due giornate non si registrano decessi e nessuna persona è ricoverata in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti sono 8. I decessi complessivamente ammontano a 3.789. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 107.355 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.298 a Trieste, 50.445 a Udine, 21.130 a Pordenone, 13.084 a Gorizia e 1.398 da fuori regione. Tra il personale del Sistema sanitario regionale si registra una positività di un infermiere dell'Asufc e un'ostetrica di Asugi, nonché di un operatore delle strutture residenziali per anziani. Risultano infine esserci tre contagi di persone rientranti dalla Francia.

Umbria

Oltre un milione di tamponi Covid eseguiti in Umbria dall'inizio della pandemia e ricoveri stabili negli ospedali in base ai dati aggiornati dalla Regione al 21 luglio. Nell'ultimo giorno sono emersi altri 77 nuovi positivi mentre i guariti sono stati 53 mentre non si registrano altri morti. Sono stati analizzati 1.922 tamponi e 2.193 test antigenici, con un tasso di positività dell'1,8 per cento sul totale (era 1,4 nel giorno precedente). Stabile come detto il quadro dei ricoverati in ospedale, dieci, uno dei quali in terapia intensiva. 

Marche

Non ci sono state vittime oggi nelle Marche dove i decessi, da inizio emergenza, restano 3.039: 1.706 uomini e 1.333 donne con un'età media di 82 anni che nel 97,2% dei casi presentavano patologie pregresse. La provincia di Pesaro Urbino resta quella più colpita dalla pandemia con 983 vittime, seguita da Ancona (970), Macerata (515), Fermo (291) ed Ascoli Piceno (245) mentre sono 35 le vittime provenienti da fuori regione. Per quanto riguarda i contagi sono saliti a 104.464 (+73): 99.890 dimessi/guariti (+45), 1.520 in isolamento domiciliare (+26) e 15 ricoverati (+1). I pazienti in terapia intensiva salgono da due a tre, quelli nei reparti non intensivi scendono da 12 a 11. Ed, infine, si riaprono le aree semi intensive dove si registra un ricovero (uno a Marche Nord). Dei 73 contagi odierni (17 contatti di positivi, 11 sintomatici, 24 contatti in setting domestico, un contatto in ambienti di vita/socialità, sei contatti in setting lavorativo, quattro contatti provenienti da fuori regione mentre per 10 casi sono ancora in corso gli approfondimenti epidemiologici) 12 sono stati registrati ad Ascoli Piceno dove i positivi da inizio emergenza salgono a 11.660, 13 a Pesaro Urbino (23.575), 24 a Macerata (21.458), 11 ad Ancona (33.230), cinque a Fermo (10.332) e otto fuori regione (4.209). Sono stati testati complessivamente 3.066 tamponi: 1.602 nel percorso nuove diagnosi (929 molecolari e 673 antigenici) e 1.404 nel percorso guariti. Il tasso di positività è del 4,6% (ieri era del 4,2%) ed i positivi settimanali ogni 100 mila abitanti salgono a 23,78 (ieri erano 22,91). 

Abruzzo 

Sono 65 (di età compresa tra 1 e 79 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 75.511. Il totale risulta inferiore in quanto sono stati eliminati 5 casi, comunicati nei giorni scorsi e risultati già in carico ad altra Regione. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2.513. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 71.974 dimessi/guariti (+49 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 1.024, +11 rispetto a ieri (nel totale sono ricompresi anche 314 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche). 18 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.004 (+12 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Le altre Regioni

In Basilicata 29 nuovi positivi al Coronavirus, quattro in Valle D'Aosta. L'Alto Adige registra, dopo dieci giorni di tregua, un decesso di un paziente Covid e 27 nuovi casi. Altri 15 contagi anche in Molise, 14 nella provincia autonoma di Bolzano e 71 in Calabria. Sono 110 i casi in Liguria, dove si registra anche un decesso, e 43 in Trentino.