Roma, 27 aprile 2021 - Nuovo bollettino Covid del ministero della Salute: risale la curva epidemiologica in Italia, dopo le prime riaperture legate al ritorno della zona gialla. Una scelta criticata oggi dal professor Andrea Crisanti dell'Università di Padova, secondo cui le riaperture sono state "intempestive". "Bisognava aspettare ancora un pò, per creare una capacità di risposta del sistema sanitario nazionale, perché siamo a un livello in cui la saturazione si può facilmente raggiungere", ha detto intervendno a SkyTg24.

Sommario

Il nodo principale sono sempre le varianti e, in particolare, quella indiana, che sembra avere indice di infettività molto alto (la situazione nel Paese è drammatica, al punto che tutto il mondo si è mobilitato per inviare aiuti). Primi casi sono stati rilevati in Veneto e a Latina.

E, mentre continua la campagna di immunizzazione, il Commissariato all'emergenza fa sapere che domani a Regioni e Province autonome saranno distribuite "2,2 milioni di dosi" del vaccino Pfizer. Intanto  Guido Bertolaso, consulente della Regione Lombardia, ha annunciato che la sua missione potrà considerarsi conclusa. "Il 29 aprile arriveremo a 100mila vaccini", dopodiché "saremo in grado di farne 140mila al giorno. La macchina ormai è organizzata, quindi Bertolaso non servirà più e si dedicherà ad altro", ha dichiarato  a 'Quarta Repubblica' su Rai4.

Bene anche le terapie intensive per Covid, che dopo oltre un mese e mezzo vedono il tasso di occupazione scendere di nuovo alla soglia del 30%, fissata dal ministero della Salute, oltre la quale si mettono a rischio le prestazioni sanitarie per le altre patologie. Lo rivela il portale dell'Agenas che monitora quotidianamente l'occupazione dei posti letto (Oggi netto calo: -101 ricoveri, terapie intensive scese dal 32% al 30%). In totale ora i posti letti occupati sono 2.748. Tuttavia in 7 regioni il tasso resta oltre i parametri: Toscana e Lombardia (41%), Puglia (39%), Piemonte (38%), Lazio (34%), Emilia Romagna (32%) e Marche (31%). 

Buone notizie arrivano dalla Spagna: a un mese dal concerto 'sperimentale' di Barcellona con 5.000 spettatori "non si registra nessun contagio", riferiscono gli organizzatori. Il live della band catalana Love of Lesbian si era tenuto sabato 27 marzo scorso al Palau de Sant Jordi, a tutti i partecipanti era stato stato imposto l'obbligo di mascherina FFP2 ma non il distanziamento fisico. Inoltre era stato utilizzato un sistema di ventilazione che garantiva un corretto ricambio dell'aria nel palazzetto 

Il bollettino del 26 aprile

Coronavirus: il bollettino del 27 aprile

Sono 10.404 i nuovi casi di Covid in Italia nelle ultime 24 ore, contro gli 8.444 di ieri, ma con 302.734 tamponi, 157mila in più, tanto che il tasso di positività è in netta discesa da 5,8% a 3,4%. In aumento invece i decessi, 373 (ieri 301), per un totale di 119.912 vittime da inizio epidemia. Ancora in calo i ricoveri: le terapie intensive sono 101 in meno (ieri -13) con 177 ingressi del giorno, e scendono a 2.748, mentre i ricoveri ordinari sono 323 in meno (ieri -27), 20.312 in tutto. La regione con più casi giornalieri è la Campania (+1.654), seguita da Lombardia (+1.369), Puglia (+1.056), Sicilia (+940), Lazio (+939) e Veneto (+848). Il totale dei contagi sale a 3.981.512. I guariti nelle 24 ore sono 14.688 (ieri 16.539), per un totale di 3.413.451. Ancora in diminuzione il numero degli attualmente positivi, 4.463 in meno (ieri -8.400): i malati ancora attivi sono ora 448.149. Di questi, sono in isolamento domiciliare 425.089 pazienti.

Dati dalle regioni / Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1.654 positivi al Coronavirus e 37 decessi, di cui 25 nelle ultime 48 ore e 12 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. Gli asintomatici sono 1.126 e i sintomatici 528, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. I guarito sono 1.657, che portano il totalea  288.080. Le vittime sono invece complessivamente 6.305. I tamponi processati ieri sono 18.035, dei quali 9.701 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 136 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.506 occupati.

Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 1.369 casi di Covid-19, di cui 58 'debolmente positivi', e 54 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono 32.742. I tamponi processati sono 35.798 (di cui 16.914 molecolari e 18.884 antigenici), per un indice di positività del 3,8%. I guariti/dimessi sono 1.228 (totale complessivo: 711.865, di cui 3.899 dimessi e 707.966 guariti). I pazienti Covid in terapia intensiva scendono a 582 (-19), mentre i ricoverati a 3.819 (-5). 

Puglia

In Puglia, nelle ultime 24 ore, sono stati individuati 1.056 positivi a fronte di 14.623 test: 194 in provincia di Bari, 145 in provincia di Brindisi, 145 nella provincia BAT, 171 in provincia di Foggia, 167 in provincia di Lecce, 232 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota e' stato riclassificato e attribuito. Sono stati registrati 36 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.186.084 test. 176.295 sono i pazienti guariti. 48.661 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi in regione è di 230.714.

Sicilia

Diminuiscono i contagi in Sicilia. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute i nuovi positivi scendono a 940 dai 1.069 di ieri. I tamponi effettuati sono stati 28.762 (di più rispetto ai 20.619 di ieri), determinando un indice di positività del 3,7%. 33 decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore, 20 in più rispetto a ieri. I guariti oggi sono 913. Calano leggermente gli attualmente positivi, 6 persone in meno, determinando un numero complessivo di 26.085. Restano invariati i ricoveri nei reparti ordinari, che sono 1.254, e' di 168 il numero di ricoveri in terapia intensiva, con 4 nuovi ingressi (ieri erano stati 12). In isolamento domiciliare vi sono 24.663 persone.

Lazio

Nelle ultime 24 ore in Lazio sono stati identificati 939 i nuovi casi positivi su oltre 15 mila tamponi (+4.533) e oltre 24 mila antigenici per un totale di oltre 39 mila testI decessi giornalieri sono 34 (-10). In calo i ricoveri: le terapie intensive sono 14 in meno (317 in totale), mentre i ricoveri ordinari calano di 42 unità (2.369 in tutto). I guariti sono 1.350. casi a Roma città sono a quota 400. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 5%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2%", spiega l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato annunciando che "il 29 aprile alla mezzanotte apriamo la prenotazione per le eta' 59/58 (ovvero i nati nel 1962 e 1963)".

Veneto

Sono 848 i contagi odierni da Coronavirus in Veneto. Da ieri sono stati registrati altri 36 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 34.910 tamponi, il tasso di positività è al 2,42%. Gli attuali positivi sono 22.844. I pazienti ricoverati sono 1.546 (+6), in particolare sono aumentati di 3 unità i ricoveri in terapia intensiva. I dimessi sono 20.255.

Emilia Romagna

Casi (-714) e ricoveri in calo in Emilia Romagna (-50) , dove risultano in diminuzione anche il numero dei decessi, fermi a 19. I positivi odierni sono infatti 723 su un totale di 30.756 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.Il totale dei contagi è a quota 366.432. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri e' del 2,3% (età media 37,6 anni). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 246 (-22 rispetto a ieri), 1.833 quelli negli altri reparti Covid (-28). Le persone complessivamente guarite, sono 1.418i n più rispetto a ieri (305.809 in totale). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 193 nuovi casi, seguita da Modena (118) e Reggio Emilia (100); poi Piacenza (54), Rimini (49), Ravenna (46), Cesena(44), Parma (42) e Forli' (41); quindi Ferrara (21) e il Circondario Imolese (15). Infine si registrano 19 nuovi decessi.

Piemonte

In Piemonte si registrano 667 positivi con un tasso del 3,8% rispetto ai 17.736 tamponi processati (12.664 antigenici); la quota di asintomatici è del 42,6%. I decessi sono 27 di cui 1 registrato oggi. L'Unità di crisi regionale segnala oltre cento ricoverati in meno: - 7 in terapia intensiva, dove il numero totale scende a 240, negli altri reparti -96, totale pazienti a 2.308. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.216, i guariti +965. Dall'inizio della pandemia ci sono stati 346.114 casi positivi, 318.165 guariti, 11.185 morti. 

Toscana

I nuovi contagi in Toscana sono 515, che portano il totale dall'inizio dell'epidemia a  224.073. I nuovi casi (508 confermati con tampone molecolare e 14 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. Oggi sono stati eseguiti 9.829 tamponi molecolari e 11.364 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 21.766, -4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.706 (22 in meno rispetto a ieri), di cui 257 in terapia intensiva (5 in meno). Oggi si registrano 34 nuovi decessi: 18 uomini e 16 donne con un'eta' media di 79,3 anni.

Calabria

Sono 414 i nuovi positivi in Calabria con 3.911 tamponi fatti ed un rapporto tamponi-positivi del 10,58%. Nove le vittime, che portano il totale a sfiorare quota 1000, 996, 896 dei quali da settembre ad oggi. In calo anche i ricoveri, sia in area medica, -8 a 474, sia in terapia intensiva, -1 a 45. In flessione, -187, anche gli isolati a domicilio (14.156) con una forte crescita (+601) dei guariti, il cui totale è 43.034. I casi attivi sono 14.675. Anche oggi il maggior numero di positività è stata riscontrata nel reggino (12), seguito dal cosentino (114). 72 i casi nel catanzarese, 67 nel crotonese e 32 nel vibonese. Ad oggi sono stati sottoposti a test 705.975 soggetti per un totale di 759.229 tamponi con 58.705 positivi. 

Liguria

Ci sono 217 nuovi contagi Covid in Liguria, emersi dopo 5.397 tamponi molecolari e 2.425 test antigenici rapidi (2,8% l'incidenza dei nuovi contagi sui test totali). E l'epidemia provoca poi altri 11 decessi. Scendono ancora i positivi totali: sono 185 in meno, e sotto la soglia dei seimila (5.893). E si riducono i ricoverati, oggi 570 (-25 rispetto a ieri), con 66 malati in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 5.258, 215 in meno di ieri.

Marche

Nelle ultime 24 ore, nelle Marche sono stati individuati 223 nuovi casi di Covid-19, il 10,7% rispetto ai 2.089 tamponi, molecolari e antigenici. Il rapporto positivi-test effettuati èin calo rispetto a ieri, quando era stato del 16,8%, con 123 nuovi casi su 732 tamponi. I nuovi casi sono stati individuati 69 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Ancona, 65 in quella di Pesaro-Urbino, 12 nel Fermano, 42 nel Piceno e 14 fuori regione. Questi casi comprendono 48 soggetti sintomatici Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 96.766. 

Le altre regioni

In Umbria si registrano 96 nuovi casi e un morto. In Basilicata sono stati identificati 86 nuovi positivi su 1.939 tamponi processati, i morti sono quattro. In Abruzzo oggi sono 81 i nuovi casi (il totale in regione sale così 70.696), mentre i decessi sono 8). In Alto Adige, per il terzo giorno consecutivo, non si registrano decessi, mentre i nuovi positivi sono 82 (27 accertati sulla base di 997 tamponi pcr e 55 sulla base di 11.497 test antigenici). In Trentino, invece, ci sono 3 decessi e altri 89 contagi. In Valle d'Aosta i nuovi casi sono 40 a fronte di 285 tamponi.