Covid in Italia: i dati del 24 maggio 2021
Covid in Italia: i dati del 24 maggio 2021

Roma, 24 maggio 2021 - Il bollettino di oggi del ministero della Salute sull’andamento del Coronavirus in Italia mostra ancora un calo della curva epidemiologica, ma con meno tamponi, come ogni lunedì. Aumentano i decessi, dopo che ieri era stato registrato il dato più basso da inizio anno (72 i morti del 23 maggio), che tornano sopra quota 100. Nel frattempo oggi riaprono le palestre, mentre dal 28 ci sarà il via libera ai ristoranti al chiuso (fa eccezione la Valle d'Aosta che con un'ordinanza regionale è partita già oggi). Il calo dei contagi, ma soprattutto dei ricoveri (di cui si dice "sorpreso" anche il presidente della fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta), lascia ben sperare per un rapido ritorno a una vita senza o con poche restrizioni. Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise, ad esempio, guardano con fiducia alla prossima settimana per il passaggio in zona bianca (i numeri attuali dovranno essere confermati nel monitoraggio di venerdì prossimo).

Sommario

Sul fronte vaccinazioni sono oltre 10,1 milioni gli italiani ad aver ricevuto entrambe le dosi e a essere, quindi, immunizzati. Resta il nodo di chi dovrebbe ricevere la seconda dose in vacanza: Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, si dice d'accordo con l'ipotesi di vaccinare anche in altre regioni, mentre non la pensa così il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, secondo il quale per fare il richiamo del vaccino si dovrà tornare a casa".
Intanto l'Oms lamenta che un "piccolo gruppo di Paesi" monopolizza i sieri anti-Covid e chiede che "almeno il 10% della popolazione di ogni Stato" possa essere vaccinato entro settembre. "Oltre il 75% di tutti i vaccini è stato somministrato in soli 10 Paesi", ha detto nel corso della riunione annuale dell'Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, aggiungendo che "almeno 115.000 operatori sanitari sono stati spazzati via dal Covid dall' inizio della pandemia".

Il bollettino Covid del 24 maggio 

Prosegue il calo dei nuovi contagi Covid in Italia: nelle ultime 24 ore si registrano 2.490 casi (-1.505) a fronte di un numero di tamponi che resta basso, come del resto accade dopo ogni fine settimana. Oggi i test fatti sono 107.481, in linea con i 179.391 comunicati domenica con un tasso di positività che resta sostanzialmente stabile al 2,3%. Tornano a crescere i decessi: sono 110 a fronte dei 72 di domenica. Continua ad allentarsi la pressione ospedaliera. In terapia intensiva ci sono 1.382 persone, in calo di 28 rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri sono stati 48 come ieri. Sono invece 8.950 i pazienti ricoverati con sintomi nei reparti ordinari, 211 in meno nelle ultime 24 ore. In isolamento domiciliare si trovano 266.107 persone (-4.414 rispetto a ieri). I dimessi/guariti raggiungono la cifra di 3.792.898 dall'inizio della pandemia  (+7.032 unità), mentre gli attualmente positivi sono 276.439 (-4.653).Tra le Regioni, è la Campania a registrare il maggior numero di nuovi contagi (+401), seguita da Sicilia (+378) ed Emilia Romagna (+315).

I dati dalle Regioni / Campania

Sono 401, di cui 109 sintomatici, i positivi al Covid rilevati ieri in Campania, su 5.949 test molecolari esaminati. La consueta riduzione domenicale del numero dei tamponi fa salire il tasso di incidenza (calcolato senza tenere conto dei test antigenici) al 6,74%, contro il 4,78% del rilevamento precedente. Si segnalano anche 28 nuove vittime (22 decedute nelle ultime 48 ore, sei risalenti ai giorni precedenti) e 1.141 guariti. Continua il trend positivo di calo dei ricoveri: i posti letto occupati in terapia intensiva sono 83 (-2), quelli di degenza 916 (-61).

Sicilia

Sono complessivamente 378 su 11.198 tamponi processati i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia. Si registrano inoltre altre 8 vittime (5.747 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e 282 guariti. Gli attualmente positivi sono 13.016; di questi i ricoverati con sintomi sono 601, mentre si trovano in terapia intensiva 98 pazienti.

Emilia-Romagna

Sono 315 i nuovi casi di Coronavirus (115 sono asintomatici) in Emilia-Romagna sulla base di 10.208 tamponi effettuati. L'età media dei contagiati è di 36 anni. Nelle ultime 24 ore si contano 7 nuovi decessi, che portano a 13.153 il totale delle vittime dall'inizio della pandemia. Ricoveri sostanzialmente stabili rispetto a ieri, ma al di sotto dei mille pazienti negli ospedali della regione: 123 sono le persone in terapia intensiva (uno in più da ieri) e 763 sono quelle nei reparti Covid (tre in meno). Dei nuovi casi 62 sono stati rilevati in provincia di Modena, 58 in quella di Parma, 57 in quella di Bologna (+7 dell'Imolese). I guariti sono 868 in più, mentre i casi attivi 18.521 (-560), di cui il 95,2% in isolamento a casa.

Lazio 

"Oggi nel Lazio, su quasi 10mila tamponi (-775) e oltre 4mila antigenici per un totale di quasi 14mila test, si registrano 292 nuovi casi (-121). I decessi sono 11 (+2) mentre i ricoverati sono 1.219 (-36) e le terapie intensive sono 194. Diminuiscono casi, ricoveri e terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,1%. I casi a Roma città sono a quota 177. Lo riferisce l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato che sottolinea: "Il numero dei casi è il più basso dallo scorso ottobre. Continua la frenata del trend di incidenza". Sono 26.647 gli attualmente positivi in regione, di cui 1.219 ricoverati, 194 in terapia intensiva e 25.234 in isolamento domiciliare.

Lombardia

A fronte di 13.519 tamponi, sono 249 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Lombardia, pari all'1,8%. Continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-10), scesi a 284 e negli altri reparti (-7 a 1.473). I decessi sono stati 7 per un totale da inizio pandemia di 33.478 vittime. I nuovi casi per provincia vedono in testa Milano con 97 casi di cui 50 in città. Seguono Bergamo (35), Brescia (24), Como (3), Cremona (13), Lecco (4), Lodi (2), Monza e Brianza (36), Pavia (6), Sondrio (14), Varese (5). Nessun caso a Mantova.

Toscana

In Toscana i nuovi contagi da Covid sono 245 (234 confermati con tampone molecolare e 11 da test rapido antigenico). L'età media dei nuovi positivi è 39 anni circa. Oggi sono stati eseguiti 6.851 tamponi molecolari e 1.707 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,9% è risultato positivo. Sono invece 3.253 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 10.949. I ricoverati sono 741 (19 in meno rispetto a ieri), di cui 133 in terapia intensiva (2 in meno). Si registrano infine 14 nuovi decessi: 6 uomini e 8 donne con un'età media di 77 anni. Dall'inizio dell'emergenza i casi in regione sono 239.719.

Veneto

Nelle ultime 24 ore il Veneto ha registrato 150 nuovi casi di positività al Coronavirus e due decessi. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 422.074, quello delle vittime a 11.530. Continua a scendere la pressione sugli ospedali, dove si trovano ricoverati 845 malati Covid (-12), dei quali 749 (-12) nelle aree non critiche, e 96, dato invariato, nelle terapie intensive. I soggetti positivi attualmente in isolamento sono 11.055 (-95). Con la giornata di ieri il Veneto ha superato i 10 milioni di tamponi fatti dall'inizio della crisi sanitaria.

Piemonte 

Sono 106 i nuovi contagi rilevati in Piemonte dall'analisi di 11.236 tamponi. Di questi, gli asintomatici sono 53 (50%). In calo sia i ricoverati in terapia intensiva, che sono 101 (-7 rispetto a ieri), sia quelli nei reparti di degenza che sono 832 (-29 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 6729. Otto i decessi, di cui 2 verificatisi oggi. Il totale sale ora a 11.587 vittime da inizio pandemia.

Puglia

Scende il tasso di positività in Puglia dove, nelle ultime ore, su 4.120 test processati, l'1,72% ha dato esito positivo. Si tratta di 71 nuovi casi di cui poco più della metà accertato in provincia di Lecce in cui si contano 36 malati Covid in più. Seguono Foggia con 20, Brindisi con 9, Bat con 7 e Bari con due. Le vittime invece sono state 11. Sono 31.769 gli attualmente positivi di cui 903 sono ricoverati negli ospedali della regione. 

Calabria

Crollo del numero dei nuovi positivi in Calabria, appena 70 (ieri 165) ma con un numero ridotto di tamponi per effetto del fine settimana. Il tasso di positività scende così al 5,23%. Due le vittime (1.140 il totale). Continua il calo (-2) dei ricoverati in area medica (283) mentre sale anche oggi, anche se solo di una unità, quello dei ricoverati in terapia intensiva (29). Diminuiscono anche gli isolati a domicilio (-312) e i casi attivi (-313) e, di contro, i guariti aumentano di 381. Il maggior numero di nuovi casi (49) si registra in provincia di Reggio Calabria.

Liguria

Continua a diminuire il numero dei ricoverati a causa del Covid in Liguria: sono 224, con 40 in terapia intensiva (erano 43). I nuovi contagiati sono 61 su 3384 tamponi, con il tasso di positività all'1,8%. Le vittime sono 3, per un totale di 4308 da inizio pandemia. I nuovi casi sono stati riscontrati 40 nell'area di Genova, 8 nello Spezzino, 7 nel Savonese, 6 nell'Imperiese. Attualmente i positivi sono 3146, 40 in meno rispetto a ieri.

Marche

Sono 58 i positivi al Covid rilevati nelle Marche nelle ultime 24 ore tra le 453 nuove diagnosi: 21 in provincia di Ancona, 20 in provincia di Macerata, 5 in provincia di Pesaro Urbino, 5 in provincia di Ascoli Piceno e 7 fuori regione. Secondo il Servizio Sanità della Regione  "sono stati testati 1.131 tamponi: 453 nel percorso nuove diagnosi (di cui 11 nello screening con percorso Antigenico) e 678 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 12,8%)". Continuano a diminuire i pazienti nei reparti non critici: sono complessivamente 206, 8 in meno rispetto a ieri. Rimane invece invariato il numero dei  ricoverati in terapia intensiva (36).  

Basilicata

In Basilicata sono 42 i nuovi casi rilevati su un totale di 1.049 tamponi molecolari nelle ultime due giornate (di questi 4 risalgono a oggi). Nessun decesso, mentre i guariti o negativizzati sono 171. I lucani attualmente positivi sono 4.270 (-126), di cui 4.186 in isolamento domiciliare. Sono 20.603 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 549 quelle decedute.  I ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane sono 84 (-5); in lieve aumento il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, sono 6 (+1). 

Sardegna

Nelle ultime 24 ore in Sardegna sono stati rilevati 20 nuovi contagi a fronte di 6.251 tamponi eseguiti, con un tasso di positività dello 0,3%. Si registrano anche due nuovi decessi (1.448 in tutto). Sono invece 184 (+2) le persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 29 (-4) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.110 e i guariti sono complessivamente 41.678 (+119).

Le altre regioni 

Venti contagi in Trentino. In Umbria si registrano 10 nuovi positivi e due decessi. Sono due le vittime anche in Alto-Adige, dove i contagi sono 17. In Abruzzo si contano solamente 15 casi (ieri 68) e un morto, ma crescono gli ospedalizzati. Sono 2 i positivi rilevati in Friuli-Venezia Giulia nelle ultime 24 ore e zero i deceduti. Cinque contagi e nessuna vittima anche in Valle d'Aosta. Un solo nuovo caso in Molise.