Controlli all'aeroporto di Fiumicino (Imagoeconomica)
Controlli all'aeroporto di Fiumicino (Imagoeconomica)

Roma, 18 settembre 2020 - Il quotidiano bollettino del Ministero della Salute, con l'andamento dell'epidemia di Coronavirus in Italia, riporta un aumento dei nuovi positivi, nonostante siano meno i tamponi effettuati, rispetto alla giornata precedente (qui i dati di ieri 17 settembre). Buone notizie invece sul fronte dei ricoveri: quelli in regime ordinario aumentano meno dei giorni scorsi, 39 in più (2.387 in tutto), mentre le terapie intensive, dopo settimane di aumento, vedono un lieve calo. Le cose in Italia stanno andando decisamente meglio che in altri Paesi europei: primo fra tutti la Francia, dove ieri i nuovi contagiati hanno superato quota 10mila e i morti raggiunto quota 50. Grande preoccupazione anche in Gran Bretagnadove un ministro non ha escluso un altro lockdown.

Iss: "Lento e progressivo peggioramento. Più contagi in famiglia"

Nel nostro paese, c'è sempre grandissima attenzione sul mondo della scuola, dopo la riapertura del 14 settembre. E rimbalzano notizie di positività. Come a Ventimiglia, dove una studentessa è risultata positiva: 21 compagni di classe e 7 insegnanti, sono stati posti in isolamento domiciliare per 14 giorni. O a Bolzano, dove è stato un ragazzo a risultare positivo: in quarantena i 22 compagni di classe e 7 insegnanti. A Polignano apertura scuole rinviata al 28 settembre, mentre a Palermo chiuso un asilo nido: è il quarto. A Corleone, invece, in Sicilia, per un significativo aumento di casi il sindaco, Nicolò Nicolosi, ha firmato un'ordinanza che prevede, da oggi e fino all'1 ottobre, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Bar, pub, sale giochi e sale scommesse non potranno restare aperti oltre le 22. Per palestre, impianti sportivi e scuole di ballo saracinesche giù entro le 20. Preoccupazione nel Reatino per un focolaio in una Rsa: 14 positivi.

Covid Bologna, tre studenti positivi nei licei. Novanta persone in isolamento

Coronavirus, cinque studenti positivi in tre scuole della Bassa reggiana

Importante anche l'annuncio del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora: "Mille spettatori agli eventi sportivi all'aperto". Mentre sul fronte della diagnosi importante il test del sangue che prevede il decorso della malattia. Accordo Ue-Sanofi per 300 milioni di dosi di vaccino.

Covid, i dati di oggi

Secondo gli aggiornamenti dal ministero della Salute oggi risale la curva dei contagi, con meno tamponi effettuati: si registrano 1.907 nuovi casi, su 99.839 tamponi (contro 101.773 di ieri). Lieve calo dei decessi, 10 (erano 13 24 ore fa). In ben 8 regioni si registrano aumenti a tre cifre: il più sensibile in  Lombardia (224 casi), seguita da Campania (208), Lazio (193) e Sicilia (179). Solo la Basilicata a zero casi. Il totale dei contagiati dall'inizio dell'epidemia sale a 294.932. A segnalare vittime nelle 24 ore sono Lombardia (2), Veneto (2), Puglia (2), e una ciascuna Emilia Romagna, Sicilia, Abruzzo e Sardegna. L'indice di positivi su tamponi effettuati risale all'1,91%. I decessi totali sono ora 35.668. Aumentano i guariti, 853 oggi contro i 689 di ieri, per un totale di 216.807. Ma cresce anche il numero degli attualmente positivi (1.044, ieri erano 881) e sono 42.457. Buone notizie invece sul fronte dei ricoveri: quelli in regime ordinario aumentano meno dei giorni scorsi, 39 in più (2.387 in tutto), mentre le terapie intensive dopo settimane di aumento vedono un lieve calo, 4 in meno, e sono ora 208. I pazienti in isolamento domiciliare sono 39.862, 1.009 più di ieri.

I numeri delle Regioni

Lombardia, 224 infezioni e 2 morti

Sono 224 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia, per una percentuale pari all'1,33% sui 16.828 tamponi effettuati. Si registrano 2 decessi, con il totale da inizio epidemia che arriva a 19.908 morti. Aumentano i guariti-dimessi che sono 129 in più rispetto a ieri, 78.369 in totale, di cui 1.434 dimessi e 76.935 guariti. Stabili i ricoveri in terapia intensiva che restano 32 come ieri, aumentano invece i ricoverati non in terapia intensiva: sono 284 (+12).

Emilia Romagna: 121 nuovi positivi

Sono 121 nuovi contagi in Emilia Romagna, in crescita rispetto a ieri quando erano 110. Il bollettino di oggi sulla diffusione del Covid rileva anche un decesso e parla di  71 asintomatici da screening regionali e attività di tracciamento dei contatti. Sono stati effettuati oltre 9.600 tamponi e più di 2.600 test sierologici. Dall’inizio dell’epidemia da Covid-19, in Emilia Romagna sono stati registrati 34.093 casi di positività. Dei 121 nuovi casi, 56 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 70 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 29 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni. Su 71 nuovi asintomatici, 31 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 5 tramite i test pre-ricovero, 33 grazie all’attività di contact tracing mentre in 2 casi da screening sierologico.

Lazio, 193 contagi

Altri 193 casi in Lazio "su quasi 11 mila tamponi", riferisce l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, evidenziando che "nella valutazione del ministero il valore Rt è a 0.54". Dei nuovi contagi, 108 sono a Roma. Nessuna nuova vittima in regione nelle ultime 24 ore. In Regione sono attualmente positive 5.413 persone. Di queste, 476 sono ricoverate: 459 fuori dalla terapia intensiva e 17 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare sono invece in 4.937. Per quanto riguarda il numero totale di casi Covid-19 esaminati nella Regione, oggi e' arrivato a 13.982. Infine, il numero di deceduti fin qui e' pari a 889, mentre il numero totale di guariti e' di 7.680.

Toscana, altri 99 casi

In Toscana sono 13.522 i casi totali di positività da inizio epidemia, 99 in più rispetto a ieri (43 identificati in corso di tracciamento e 56 da attività di screening). L'età media dei casi odierni  è di circa 44 anni.

Veneto: 108 positivi

Sono 108 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Veneto, che portano il totale degli infetti dall'inizio dell'emergenza ad oggi a quota 25.423. Nessun decesso. Restano 7.572 le persone in isolamento domiciliare. 

Campania, 208 in più

Sono 208 i nuovi positivi in Campania, registrati all'esito di 7.460 tamponi. Il totale dei positivi si aggiorna così toccando quota 9.940, mentre quello dei tamponi raggiunge il numero di 527.468. I decessi, invece, restano fermi a 455, mentre i guariti salgono a 5.020. 

Le altre regioni

Dopo alcuni giorni con positivi, oggi la Basilicata torna a contagi zero. Boom di casi, invece, (soprattutto stagionali) in Alto Adige: sono stati registrati 72 nuovi positivi, contro gli 11 di ieri. Altri 39 anche in Friuli Venezia e Giulia. Sono 84, invece, i nuovi casi registrati in Puglia, a fronte di 3.773 test effettuati, e 2 i decessi. Forte aumento di contagi anche in Abruzzo: 54 i nuovi casi accertati con i test delle ultime ore, uno dei dati più alti degli ultimi quattro mesi. Sono 29 i casi positivisu 871 nuove diagnosi, registrati nelle ultime 24 ore nelle Marche, mentre le persone attualmente positive in Friuli Venezia Giulia sono 677 (15 più di ieri): quattro pazienti sono in cura in terapia intensiva, 22 sono ricoverati in altri reparti e oggi sono stati rilevati 39 nuovi contagi. In Sicilia sono 179 i nuovi positivi al Coronavirus, nelle ultime 24 ore e, di questi, 21 sono ospiti della Comunità 'Biagio Conte' di Palermo e 37 sono migranti ospiti degli hotspot siciliani. Sono 127, infine, i nuovi casi in Piemonte, di cui di cui 85 asintomatici, e 28 i casi in Calabria.

Le altre notizie di oggi

Elezioni e Covid-19

Firenze: trapianto su bimba positiva e malata di leucemia

Stella della lirica positiva