Coronavirus, il rapporto tamponi/positivi. Il grafico Gimbe
Coronavirus, il rapporto tamponi/positivi. Il grafico Gimbe

Roma, 15 ottobre 2020 - Aumenta l'ondata di contagi di Coronavirus in Italia. Preoccupano le cifre e crescono i timori di ulteriori restrizioni, dopo quelle del Dpcm entrato in vigore il 14 ottobre. Il bollettino del pomeriggio, diffuso dal Ministero della Salute, è pesante: quasi 9mila contagi in 24 ore e si registra un'impennata del numero delle vittime. Crescono ancora in modo importante ricoveri e terapie intensive. Sul fronte scuola, secondo i dati del Ministero dell'Istruzione, sono quasi 6mila gli studenti contagiati e oltre mille docenti.

Gimbe: casi Covid raddoppiati e boom di ricoveri in una settimana

Il presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini avvisa che in caso di impennate della curva epidemiologica, "bisogna essere pronti a lockdown parziali, molto parziali. Perché un lockdown generalizzato porterebbe dalla pandemia sanitaria a una pandemia economica". Intanto il Covid continua a dilagare in Europa. E 80 scienziati di tutto il mondo bocciano l'immunità di gregge. "Non ferma il virus". 

Il boom, un altro picco e poi l’estinzione. Dalla Spagnola alla Sars: così muoiono i virus

VIDEO Negazionisti Covid, chi e cosa c'è dietro i No Mask

Il bollettino del 15 ottobre

Oggi 8.804 nuovi casi, oltre 2mila in Lombardia. I morti sono 83. Record di tamponi: 162.932. Gli attualmente contagiati salgono così a 99.266, con 5.796 pazienti ricoverati con sintomi (+299) e 586 in terapia intensiva (+47). Restano in isolamento domiciliare 92.884 pazienti mentre sono guarite o sono state dimesse 1.899 persone. La regione con più contagi è la Lombardia (2.067 nuovi casi), seguita dalla Campania (1.127) e dal Piemonte (1.033).

Primario del Sacco: "Pronto soccorso invaso. Stop alle urgenze del 118"

Coronavirus, Valentino Rossi è positivo

Federica Pellegrini positiva al Covid

Le notizie locali / Lombardia

Nelle ultime 24 ore si sono registrati in Lombardia 2.067 nuovi contagi, a fronte dei 1.844 di ieri. Ventisei le vittime, ieri erano state 17. I tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 32.507 rispetto ai poco più di 29mila di ieri. La provincia di Milano conta la metà dei nuovi casi: sono 1.053 in tutta la provincia, di cui 515 a Milano città. Il sindaco del capoluogo Giuseppe Sala, al termine del vertice in prefettura ha detto che "da due giorni l'indice Rt nella zona della Città metropolitana di Milano ha superato 2 e preoccupa la tendenza". E ha aggiunto: "Dal mio punto di vista per capire dove intervenire bisognerebbe sapere dove nascono i contagio". Nella provincia di Monza e Brianza sono 196, a Varese 170. A Brescia i nuovi positivi sono 106, a Lodi 81 e a Pavia 79. Più indietro la provincia di Bergamo con 71 casi, 63 a Como e 51 a Lecco. In provincia di Cremona se ne contano 34, a Mantova 30 e a Sondrio 22.

Campania

In Campania superati i mille positivi in 24 ore. Sono, infatti, 1.127 i contagi di cui 72 sintomatici e 1.055 asintomatici facendo salire il totale, da inizio pandemia, a 21.772. Si registrano anche 9 decessi (avvenuti negli ultimi cinque giorni, ma registrati ieri) e 317 guariti. A comunicarlo l'Unità di crisi della Regione. I decessi aumentano a 496 e le persone guarite salgono a 8.032. Il totale dei tamponi eseguiti è 723.005 di cui 13.780 effettuati nella giornata di ieri. Per quanto riguarda il report dei posti letto su base regionale: quelli in terapia intensiva complessivi sono 110, di cui 66 occupati mentre per la degenza sono 820 quelli complessivi e 762 gli occupati.

In Campania chiuse le scuole fino al 31 ottobre. Azzolina furiosa

Piemonte

Raddoppiati i nuovi contagi in Piemonte: ieri erano stati 499, oggi 1.033. L'Unità di crisi regionale che ha precisato che "i dati dei nuovi contagiati e del numero di tamponi riportati nel Bollettino di oggi comprendono anche parte dei dati non registrati ieri a causa di un rallentamento della piattaforma operativa". Negli ultimi due giorni, quindi, risultano complessivamente effettuati 20.109 tamponi, con una media giornaliera di 10.054 tamponi e 766 nuovi contagiati. Tre le vittime registrate, mentre continua il tend di crescita dei ricoveri ospedalieri: 595 (+33 rispetto a ieri), di cui 40 in terapia intensiva 40 (+7 rispetto al giorno precedente).

Veneto

Seicento nuovi contagi e 11 decessi. Sono i dati relativi alle ultime 24 ore in Veneto. A dirlo è il bollettino quotidiano della Regione Veneto. Crescono di 5 unità le terapie intensive. Quasi 13 mila gli isolamenti domiciliari (12.972 per la precisione).

Lazio

Aumenta il numero dei nuovi positivi anche nel Lazio. "Su un record di quasi 16mila tamponi, oggi si registrano 594 casi positivi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Di questi 307 sono a Roma. Ieri i nuovi positivi erano stati 543 su 15.500 tamponi eseguiti. Sette i decessi e 45 i guariti.

Toscana

Sono 581 in più rispetto a ieri i casi in Toscana (509 identificati in corso di tracciamento e 72 da attività di screening). L'età media dei 581 casi odierni è di 44 anni circa. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 878.817, 11.146 in più rispetto a ieri. Sono 7.879 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 7.906, +6,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 322 (47 in più rispetto a ieri), di cui 46 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 donne, con un'età media di 82 anni,1 a Firenze, 1 a Pisa.Emilia-Romagna

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna 453 casi in più rispetto a ieri, su 12.631 tamponi eseguiti. Dei nuovi positivi, sono 211 gli asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Si registra anche un decesso. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 45,7 anni. Per 32 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone. Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano in quelle di Bologna (69), Modena (63), Reggio Emilia (57), Rimini (54), Piacenza (48), a Forli' (36), Parma (35), Ferrara (34), a Cesena (30), Ravenna (18).

Sicilia

Non si arresta anche in Sicilia la crescita dei contagi. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi, secondo i dati del Ministero della Salute, sono 399: ieri erano stati 366. Crescono anche i tamponi, 7.444. Impennata dei decessi, 7 nell'ultimo giorno: il totale dei decessi nell'Isola tocca così quota 350. Attualmente i positivi sono 5.487 (+300), 4.967 (+21) le persone in isolamento domiciliare, mentre i ricoverati sono 468 (+21), dei quali 52 (+3) in terapia intensiva. I casi totali, dall'inizio della pandemia, toccano il numero di 10.691.

Umbria

Massimo assoluto di casi positivi accertati in Umbria in un solo giorno, 263, l'87% in più del dato di ieri secondo quanto riporta il sito della Regione, 4.012 dall'inizio della pandemia. Rimangono però stabili i ricoverati in intensiva, 12, mentre passano da 83 a 86 i malati Covid complessivi negli ospedali. Elevato anche il numero dei guariti accertati, 69, 2.099 totali, mentre rimangono 91 i deceduti. Gli attualmente positivi raggiungono quota 1.822

Puglia

Oggi in Puglia, su 5.346 test, sono stati registrati 257 casi positivi: 144 in provincia di Bari, 12 in provincia di Brindisi, 27 nella provincia BAT, 25 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 40 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Sono stati registrati 7 decessi: 4 in provincia di Bari e 3 in provincia di Foggia.

Abruzzo

Sono complessivamente 5.648 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 203 nuovi casi (di età compresa tra 7 mesi e 101 anni). Dei nuovi casi, 83 sono riferiti ad un unico focolaio in una struttura per anziani della provincia dell'Aquila. Due i decessi.

Marche

Nelle ultime 24 ore sono 140 i postivi nelle Marche dopo i 166 riscontrati ieri, numeri simili a quelli registrati tra fine marzo e inizio aprile. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione Marche. Nell'ultima giornata testati 2.674 tamponi (1.451 nel percorso nuove diagnosi e 1.223 nel percorso guariti). Dei nuovi positivi 42 sono in provincia di Ancona, 32 in quella di Fermo, 25 in provincia di Macerata, 23 in provincia di Ascoli Piceno, 18 a Pesaro Urbino. I casi comprendono 26 soggetti sintomatici.

Alto Adige

Sono 98 i nuovi contagi in Alto Adige dai laboratori dell'Azienda sanitaria provinciale che, nelle ultime 24 ore, hanno valutato 1.743 tamponi. Restano stabili, rispetto ad ieri, i ricoveri: 60 pazienti sono curati nei normali reparti ospedalieri; 3 in terapia intensiva e 33 sono in isolamento nella struttura di Colle Isarco.