Coronavirus, staff dell'ospedale controlla la temperatura corporea (Ansa)
Coronavirus, staff dell'ospedale controlla la temperatura corporea (Ansa)

Roma, 5 luglio 2020 - Il bollettino sul Coronavirus in Italia del 5 luglio. I dati sull'andamento dell'epidemia di Covid 19, con gli aggiornamenti su casi totali, morti, guariti e ricoveri in terapia intensiva.

Speciale Coronavirus

Il bilancio del 5 luglio

Nelle ultime 24 ore sono morte 7 persone a causa del Covid-19, un dato più alto soltanto ai 6 registrati il 29 giugno scorso. Da notare che i decessi si sono verificati soltanto in due Regioni: 6 in Lombardia e uno in Emilia Romagna. Migliora anche il dato sui contagi che, dopo cinque giorni di aumenti, scendono sotto la soglia di 200, fermandosi a 192. Da contraltare il fatto che, per la prima volta dal raggiungimento del picco, crescono gli attualmente positivi (+21). In salita anche i ricoveri (+5) e le terapie intensive (+3). Il numero di tamponi effettuati nelle ultime ventiquattro ore ammonta a 37.462

Tabella Pdf: tutti i dati

Lombardia

In Lombardia sono 98 i nuovi positivi rispetto a ieri di cui 20 debolmente positivi e 43 a seguito di test sierologici. Sono gli ultimi dati della Regione, dove nelle ultime 24 ore sono stati processati 8.772 tamponi. I morti sono stati 6, i guariti o i dimessi dagli ospedali 73 in tutto. Stabili i ricoveri: in terapia intensiva restano 36 persone in tutta la regione. I pazienti meno gravi ricoverati in altri reparti sono 230, uno in meno rispetto a ieri. Preoccupa il Mantovano dove ci sono 17 nuovi casi registrati di positività al covid, in parte legati probabilmente ai focolai che si sono sviluppati in alcuni macelli e salumifici. Il dato di Mantova riportato dal bollettino della Regione, supera i nuovi positivi registrati a Milano, che sono sedici di cui sette in città. A Bergamo, dove in città prosegue una campagna di test sierologici, i nuovi casi sono 33, a Brescia 6 e a Como 5. Seguono Cremona (5), Monza (5), Pavia (3), Lodi (2), Varese (3), Lecco (1) e zero a Sondrio.

Emilia-Romagna

Sono 24 i nuovi casi in Emilia-Romagna nel bollettino odierno dalla Regione, per un totale di 28.637 da inizio epidemia. La curva riscende leggermente dopo che ieri era stato registrato un +51 in 24 ore, casi legati a due focolai noti, nel Bolognese e nel Ravennate. Oggi si conta una nuova vittima che porta il totale dei decessi a 4.268. Dei 24 nuovi casi odierni, 13 persone sono asintomatiche e sono state individuate nell'ambito delle attività di screening regionale e di tracciamento contatti di persone positive. Gli 11 sintomatici sono 5 a Bologna, 4 a Modena, uno a Parma e a Piacenza, tutte situazioni riconducibili a focolai esistenti o a casi già noti. I casi attivi in regione sono 1.029 (8 in meno). I pazienti in terapia intensiva sono 9 (uno in più), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 88, come ieri.

Veneto

Sono 6 nuovi casi di contagio registrati da ieri pomeriggio in Veneto, che raggiunge così il dato di 19.326 infezioni dall'inizio della pandemia. Lo segnala il bollettino della Regione. Le vittime sono ferme a 2.023, tra ospedali e case di riposo). I nuovi casi sono distribuiti in varie province (Venezia, Vicenza Verona e Belluno), sono tutti adulti stranieri e non in casa di riposo.

Lazio

"Oggi registriamo un dato di 14 casi positivi e zero decessi. A Roma città si registrano 11 nuovi casi. Dei nuovi casi giornalieri si registrano 6 casi di nazionalità Bangladesh (5 da Roma città e uno da Viterbo) e di questi tre sono di rientro con volo aereo da Dacca". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "È necessario fare i tamponi all'aeroporto e garantire l'isolamento per chi proviene dai Paesi ad alto rischio - sottolinea D'Amato -. Continuiamo ad avere una prevalenza di casi di importazione".

Coronavirus Toscana, i nuovi casi sono nove. Nessun decesso

Piemonte

Nessun decesso nelle ultime 24 ore in Piemonte. I contagi sono 18, di cui 14 asintomatici. L'Unità di crisi della Regione segnala anche 78 guariti in più e altri 993 in via di guarigione. Resta dunque invariato il numero delle vittime dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, 4.102. I contagi diventano 31.423, i guariti 25.111. Invariati anche i ricoverati in terapia intensiva, nove come ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 226, 982 le persone in isolamento domiciliare. 

Le altre notizie di oggi

"Quarantena, basta violazioni". Giro di vite del governo dopo il caso Veneto

Trump: "Straordinaria vittoria sul Covid". Austria teme seconda ondata

Italia, i nuovi focolai fanno paura. E Speranza valuta il Tso