Artisti di strada ai tempi del Covid (Ansa)
Artisti di strada ai tempi del Covid (Ansa)

Roma, 30 giugno 2020 - Sono dati sostanzialmente stabili quelli del bollettino quotidiano sull'andamento in Italia della pandemia di Coronavirus. Anche se peggiorano i numeri sia dei contagi, sia dei decessi. Non si conferma il dato incoraggiante di ieri (qui il bollettino del 29 giugno): per quanto riguarda i morti: dopo le 'sole' 6 vittime  di 24 ore fa, oggi se ne registrano altre 23. Ricordiamo che i numeri vengono ora trasmessi dal ministero della Salute e non più dalla Protezione Civile. Se in Italia il trend sembra confermarsi in discesa, va tenuta altissima comunque la guardia. Ieri l'Oms è stato chiaro: "Il peggio deve ancora venire" e in Germania - è notizia di oggi - è esploso un nuovo focolaio in un'azienda di catering. Sul fronte dei focolai italiani, la zona rossa di Mondragone nell'area 'Palazzi ex Cirio' è stata prorogata fino al 7 luglio.

Covid-19, i dati 

Sono 142 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi, contro i 126 di ieri. Un dato che può essere spiegato anche con l'aumento dei tamponi, 48.273 nelle ultime 24 ore e in netta crescita, come quasi sempre accade, rispetto a quelli processati nel weekend.  Sale a 240.578 il numero totale dei contagiati in Italia da inizio epidemia, compresi deceduti e guariti. Altre 23 le vittime a causa del Covid, 17 in più rispetto a quelle fatti registrare ieri.  I morti per Coronavirus in Italia salgono a 34.767, secondo i dati del Ministero della Salute. I tamponi sono in aumento a.

Sette le regioni senza nuovi casi: Marche, Trentino Alto Adige, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata e Molise. In 12 regioni la casella delle terapie intensive occupate per Covid-19 segna zero: non ci sono ricoverati gravi in Veneto, Marche, Trento, Campania, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Sardegna, Val d'Aosta, Calabria, Molise e Basilicata. Il Molise è l'unica regione che non ha ricoverati nemmeno in regime ordinario: nessuno in ospedale con il Coronavirus. La Provincia di Trento e la Basilicata contano un solo ricoverato ciascuna. Le terapie intensive occupate sono 43 in Lombardia, 13 in Lazio, 12 in Emilia Romagna e Piemonte, 3 in Sicilia, 1 in provincia di Bolzano e Umbria.

I guariti dal Coronavirus in Italia superano quota 190 mila, con 1.052 unità in più nelle ultime 24 ore. Il totale dei guariti è di 190.248. Prosegue il calo dei pazienti in terapia intensiva: sono 93, dei quali 42 in Lombardia. In 11 regioni e nella provincia autonoma di Trento non ci sono più ricoverati in rianimazione. I ricoverati con sintomi sono 1.090, 30 in meno rispetto a ieri, 14.380 le persone in isolamento domiciliare, 900 in meno, e 15.563 gli attualmente positivi, 933 in meno di ieri.

I dati regione per regione

Lombardia

Altri 62 casi di Covid in Lombardia nelle ultime 24 ore ('solo' il 43% del totale). Di questi, 8 sono stati riscontrati a seguito di test sierologici, mentre 13 sono i 'debolmente positivi'. Quattro le nuove vittime. In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi sono stati 16.644. I tamponi effettuati sono stati 6.117 (in totale 1.036.548), i guariti/dimessi sono 821 (in totale 67.197: 64.785 guariti e 2.412 dimessi). Ieri, a fronte di 7.991 tamponi, c'erano stati 78 positivi e un decesso.

Emilia-Romagna

Venti nuovi positivi, di cui 16 asintomatici, e 5 decessi, due uomini e tre donne, 1 nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Bologna, 1 in quella di Ravenna e 1 in quella di Rimini. Sono questi i dati dell'Emilia-Romagna, aggiornati alle 12 di oggi. Con i 37 guariti delle ultime 24 ore, il totale dei guariti sale a 23.222, l'81,5% dei contagiati da inizio crisi. A oggi gli attualmente positivi sono 1.010 (22 in meno rispetto a ieri). I decessi, in totale da inizio epidemia, sono 4.260, 28.492 i casi di positività.

Veneto

Sale a 19.286 il numero dei positivi in Veneto da inizio pandemia. Lo ha annunciato il governatore Luca Zaia che durante il consueto punto stampa ha annotato 8 nuove positività al Covid-19 e 4 decessi nelle ultime 24 ore, che fanno salire il totale dei decessi a 2.012.Cresce anche il numero delle persone in isolamento 746 (+35) mentre i ricoverati sono 192, 21 dei quali positivi al Covid-19. Sono 10 i pazienti in terapia intensiva e 3.583 i dimessi. Il totale dei tamponi effettuati da inizio pandemia è di 958.434.

Piemonte

Cinquanta nuovi guariti, 11 contagi (di cui 10 asintomatici) e 3 decessi (nessuno registrato oggi). Sono i numeri del bollettino quotidiano diffuso dall'Unità di crisi della Regione Piemonte.

Lazio

"Oggi registriamo un dato di 5 casi positivi e zero decessi". Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, al termine della videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesu'. D'Amato precisa che 2 dei 5 nuovi casi sono a Roma città.

Toscana

In Toscana sono 10.250 i casi di positività, 2 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,02% in più rispetto al totale del giorno precedente. Stabili i guariti a quota 8.817 (l'86% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 337.110, 2.912 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 329, +0,6% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi.

Marche

Per il terzo giorno consecutivo e la nona volta nel mese di giugno, nelle Marche non è stato accertato alcun nuovo caso. Nel corso delle 24 ore, sono stati processati complessivamente 955 tamponi, di cui 624 nel percorso nuove diagnosi e 331 in quello guariti.

Dalle altre regioni

Tutti negativi i 337 test effettuati ieri in Basilicata, quindi in tutta la regione restano tre i casi positivi di coronavirus. E' l'aggiornamento del bollettino sanitario. Immutati i dati complessivi: i casi attuali sono 3 mentre sono 27 le persone decedute e 370 i guariti. Nessuno dei 2440 test effettuati in Puglia per accertare l'infezione da covid-19 ha dato esito positivo e così, per il quarto giorno consecutivo, la regione si conferma a zero nuovi contagi. 'Doppio zero' in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore su 443 tamponi esaminati nessuno e' risultato positivo al coronavirus. Restano fermi a 292 i decessi. Nessun nuovo contagio in Abruzzo.

Le notizie di oggi

Continua il dibattio tra gli scienziati e i medici specialisti sull'uso delle mascherine all'aperto. Per alcuni medici all'aperto sono più i rischi dei benefici.  Mentre il Lazio informa che è stata raggiunta quota 161.536 test sierologici con una percentuale di sieroprevalenza del 2,3%, il Veneto annuncia test gratis per le badanti. Difficoltà a Cremona, una delle città più colpite: troppi morti e il cimitero civico non ha più loculi per i defunti da Covid. A Bologna una maestra è risultata positiva e il centro estivo è stato chiuso. Ad Alzano (Bergamo) lo scorso inverno sono state registrate 110 polmoniti sospette: indaga la Procura di Bergamo.

Sul fronte della risposta economica allacrisi scatenata dalla pandemia, a partire da domani 1° luglio entreranno in vigore molte norme previste dai decreti del governo: dai bonus ai pagamenti elettronici (qui la guida).