Covid, un viaggiatore sottoposto al test in aeroporto (Ansa)
Covid, un viaggiatore sottoposto al test in aeroporto (Ansa)

Roma, 27 luglio 2020 - Il nuovo bollettino sull'andamento del Coronavirus in Italia registra 170 nuovi casi e altri 5 morti. Intanto sul fronte delle cure arrivano buone notizie dalla sperimentazione condotta dal San Matteo di Pavia e dall'Asst di Mantova sull'uso del plasma da donatori convalescenti . Da uno studio pubblicato su 'Haematologica' emerge infatti una riduzione consistente del tasso di mortalità tra i pazienti con Covid-19 ricoverati in terapia intensiva: si passa da una media precedente che oscillava tra il 13 e il 20% a un livello del 6% una volta applicata la plasmaterapia. Sono invece 21 i farmaci esistenti che hanno dimostrato di poter bloccare la replicazione del nuovo Coronavirus SarsCov2 secondo un altro studio, pubblicato da 'Nature' e realizzato da un team internazionale di ricercatori il cui obiettivo è offrire alla comunità scientifica un arsenale più ampio di potenziali armi contro il virus.

Nel mondo però il Covid non sembra incontrare ostacoli alla sua diffusione. L'Oms ha dichiarato oggi che "i casi sono quasi raddoppiati in sei settimane". Tra i nuovi contagi ce ne sono anche 61 in Cina, oltre a quello del consigliere per la Sicurezza nazionale statunitense, Robert O'Brien. Preoccupano i numeri di coloro che hanno contratto il Covid in India, Giappone e Brasile.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi, 28 luglio

Il bilancio del 27 luglio

In calo per il secondo giorno consecutivo i nuovi casi di Covid-19 in Italia: 170 oggi, contro i 255 di ieri. Pesa però, come ogni lunedì, l'"effetto weekend" con un drastico calo dei tamponi (oggi 25.551, la metà della media di oltre 50mila). Il calo è distribuito su gran parte delle regioni, soprattutto Lombardia (34 casi contro i 74 di ieri), Emilia Romagna (33 contro 61) e Piemonte (4 contro 12), con l'eccezione della Liguria che sale da 3 a 24 nuovi casi. Il totale delle persone colpite dal virus sale così a 246.286. Dai dati diffusi dal ministero della Salute emerge che è stabile, da quattro giorni a questa parte, il numero dei decessi: 5 anche nelle ultime 24 ore, per un totale che sale a 35.112. I guariti sono 147 (ieri 126), e sono 198.593 in tutto. Per effetto di questi dati, aumentano ancora le persone attualmente malate, ma molto meno: +16 oggi, contro +123 di ieri, per un totale di 12.581. Prosegue il trend di lieve aumento dei ricoveri registrato negli ultimi giorni: quelli in regime ordinario sono 5 in più (740 in tutto), mentre le terapie intensive salgono di una unità, da 44 a 45. Le persone in isolamento domiciliare, infine, sono 11.796. 

Tutti i numeri dalle regioni

Segnalano una vittima ciascuna cinque regioni: Piemonte, Lazio, Puglia, Abruzzo e Sardegna. Sono invece cinque anche le regioni senza nuovi casi odierni: Friuli Venezia Giulia, Umbria, Sardegna, Calabria e Valle d'Aosta.

Lombardia

Quarto giorno consecutivo senza decessi per Coronavirus in Lombardia, dove resta invariato a 16.801 il numero dei morti  Oggi i nuovi casi registrati sono stati 34, di cui 6 'debolmente positivi' e 3 a seguito di test sierologici; mentre le vittime dall'inizio dell'epidemia restano a quota 16.801. I tamponi effettuati sono stati 3.992 (totale complessivo: 1.265.549); mentre i guariti/dimessi 80 (totale 72.429, di cui 70.551 guariti e 1.878 dimessi). I pazienti covid in terapia intensiva fanno registrare +1 (a quota 14), mentre i ricoverati -2 (137). Dei 34 nuovi casi positivi, 14 sono nella provincia di Milano, di cui 7 a Milano città, 8 a Bergamo, 2 a Brescia, Como, Monza e Brianza e Lecco. Zero nuovi casi nelle altre sei province, cioè a Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia in Emilia-Romagna si sono registrati 29.555 casi di positività, 33 in più rispetto a ieri, di cui 21 persone asintomatiche individuate nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. La gran parte dei nuovi contagi, quasi il 70% complessivamente e la totalità degli asintomatici, sono riconducibili a focolai o a casi già noti e a persone rientrate dall'estero, per i quali la Regione si era mossa invia preventiva. In regione invece non si registrano nuovi decessi. Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.375 (+10). Restano 4 i pazienti in terapia intensiva, salgono a 77 (+2 rispetto a ieri) quelli negli altri reparti Covid.

Veneto

Lieve rallentamento dei casi di positività in Veneto, dove si sono registrati solo 16 contagi nelle ultime 24 ore,, per un totale di 19.825 infetti dall'inizio dell'epidemia. Da tre giorni non si contano nuovi decessi: il numero totale delle vittime resta fermo a 2.064 (tra ospedali e case di riposo). C'è stato invece un nuovo ricovero ospedaliero di un paziente con Covid (sono 14 in totale), mentre sono scesi a 6 (-1) i pazienti in terapia intensiva, tutti già negativizzati.

Lazio

Sono 13 invece i nuovi casi registrati nel Lazio, "di cui 8 d'importazione". "Un caso di nazionalita' del Bangladesh, due casi da Spagna, due da Afghanistan, uno dal Pakistan, uno da Egitto e un caso di una donna da Capoverde con link con Arabia Saudita - ha specificato l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato -. Stiamo lavorando per l'ordinanza per effettuare i test ai terminal dei pullman". Il numero totale di casi Covid-19 in regione è arrivato a 8.567, quello dei deceduti a 861 (uno nelle ultime 24 ore), mentre il numero totale di guariti è di 6.762. Sono attualmente positive 944 persone, 193 sono ricoverate fuori dalla terapia intensiva e 9 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare sono invece in 742. 

Le altre notizie di oggi

Oms: "Casi Covid quasi raddoppiati". Bolsonaro denunciato per genocidio

Coronavirus, in Lazio test ai passeggeri dei bus da Paesi a rischio

Covid, al convegno Salvini rifiuta di mettere la mascherina

Zangrillo: "Non più malati gravi, ora convivere con il Covid"