La lettura di un contatore
La lettura di un contatore

Prato, 4 dicembre 2014 - Risparmiare sulle bollette di energia e gas. E’ questo lo scopo del progetto europeo «Encerticus» che dopo Spagna e Francia è arrivato anche in Italia, e precisamente a Prato. Il punto di partenza è semplice: la responsabilità delle famiglie è la chiave di volta per ridurre gli sprechi e quindi abbattere le bollette. Il progetto, in maniera molto semplice, dimostra che un uso consapevole degli elettrodomestici può arrivare a far risparmiare oltre il 35% sui costi mensili delle famiglie.

In particolare il progetto pilota italiano, coordinato dal consorzio nazionale Casa Qualità con il supporto del consorzio Edilcoop e di Estra Clima, ha preso in esame due edifici con in totale quindici appartamenti realizzati a Galciana da Edilcoop: in questi locali sono state montate delle apparecchiature in grado di leggere in tempo reale i consumi elettrici, di gas e acqua delle famiglie e quindi calibrare l’utilizzo degli elettrodomestici in base ai risultati.

A pensarci bene è un meccanismo semplice: facendo lavatrice e lavastoviglie negli orari in cui si consuma meno oppure spegnendo la televisione dal tasto off invece di lasciarla in stand-by alla fine del mese il portafogli ne trae veri benefici. «Il progetto intende sviluppare azioni finalizzate ad un uso razionale delle risorse energetiche nelle abitazioni dell’area mediterranea - spiega Giancarlo Tofanelli amministratore delegato del consorzio Casa qualità - Questo progetto si propone di realizzare, sia il monitoraggio dei consumi nelle abitazioni, sia di fornire servizi informativi agli utenti, per contribuire a ridurre gli sprechi di energia negli alloggi».

La sperimentazione dura un anno di tempo ed i primi sei mesi di monitoraggio negli appartamenti di Galciana hanno già portato ottimi risultati alle famiglie, che in media sono riuscite a risparmiare circa il 10% sulle bollette con punte anche del 35% semplicemente adeguando i propri comportamenti ad un consumo più attento. Coloro che volessero delle informazioni sul progetto possono contattare il consorzio nazionale Casa Qualità o visitare il sito www.med-encerticus.eu.