Allarme smog a Roma (Ansa)
Allarme smog a Roma (Ansa)

Roma, 14 gennaio 2020 - E' allarme smog a Roma, dove si è deciso di prorogare fino a giovedì (compreso) il blocco del traffico nella ZTL 'Fascia Verde' già attuato oggi anche per i diesel euro 6. "Considerato il persistere degli elevati livelli di inquinamento da Pm10 e la previsione di perdurante criticità per i prossimi giorni, è stata disposta per le giornate di mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio la limitazione alla circolazione veicolare privata nella Z.T.L. 'Fascia Verde' - ha annunciato infatti il Comune -. Nello specifico l'ordinanza sindacale stabilisce la limitazione della circolazione dalle ore 7.30 alle 10.30 e dalle ore 16.30 alle 20.30 per tutti gli autoveicoli diesel da 'Euro 3' fino a 'Euro 6'". 

Previsioni meteo, venerdì cambia tutto. Pioggia e neve: ecco dove

Disposta invece per il 19 gennaio la Domenica Ecologica, con la quale si limita la circolazione a tutti i veicoli a motore nella ZTL 'Fascia Verde' dalle ore 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 fino alle 20.30. 

Secondo gli ultimi dati dell'Arpa Lazio, ieri i valori di Pm10 nell'aria hanno sforato i limiti in otto centraline su 13. I livelli massimi di polveri sottili (50 microgrammi per metro cubo) sono stati superati nelle centraline Preneste, Magna Grecia, Cinecittà, Fermi, Bufalotta, Tiburtina, Arenula, Malagrotta. Le rilevazioni più alte a Tiburtina (71 ug/m3) e Cinecitta (67). Dall'inizio del 2020 in alcune centraline il limite di legge giornaliero è stato sforato quasi tutti i giorni, mentre - come spiega l'Arpa - potrebbe essere superato solo 35 volte in un anno.

image

Milano, nuovi stop alla circolazione

Ma la capitale non è la sola città alle prese con il problema inquinamento. Non va meglio a Milano, dove la concentrazioni di Pm10 è ancora sopra la soglia di guardia (50 mg/mc). Le centraline Arpa hanno rilevato ieri valori di inquinante pari a 89 mg/mc in viale Marche, 74 a Città Studi, 84 in via Senato, 78 al Verziere. Non va meglio neanche nella provincia del capoluogo lombardo, con Pioltello-Limito a 62, Turbigo a 73 e a Magenta, dove si è toccato il picco con 92 microgrammi per metro cubo.  Male anche a Monza (tra 66 e 69), Como, Cantù e Erba (67, 57 e 52), Merate nel Lecchese (60) e Busto Arsizio, Saronno e Ferno nel Varesotto (73, 68 e 71).

Una situazione "allarmante" che ha convinto il Comune a far scattare in anticipo le misure di secondo livello del protocollo aria della Regione Lombardia. Da domani, rispetto a quanto attualmente in vigore, è previsto lo stop dei veicoli trasporto persone fino a Euro 4 e trasporto merci (veicoli commerciali) fino a Euro 3 dalle 8.30 alle 18.30 anche sabato, domenica e festivi e trasporto merci (veicoli commerciali) Euro 4 dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì alla domenica, festivi inclusi. Inoltre l'ordinanza prevede il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con prestazioni energetiche e ambientali che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle.