Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
6 giu 2022

Binari pericolosi, nuova aggressione Le ragazze: "Baby teppisti scatenati"

L’incubo sul treno da Siena a Follonica: "Fumavano e bevevano, poi botte e insulti"

6 giu 2022
La polfer al lavoro sui binari veronesi
La polfer al lavoro sui binari veronesi
La polfer al lavoro sui binari veronesi
La polfer al lavoro sui binari veronesi
La polfer al lavoro sui binari veronesi
La polfer al lavoro sui binari veronesi

Andavano in discoteca a Follonica in treno, tre giovani appena maggiorenni partite sabato pomeriggio dalla stazione di Siena per la costa maremmana. Ma la serata è terminata senza musica, in una caserma dei carabinieri per fare denuncia dell’aggressione e delle botte subite durante il viaggio da una di loro, 18 anni, di Rapolano Terme, per mano di un gruppetto di cui facevano parte anche alcune ragazzine. "Mia figlia sta bene anche se andremo al policlinico di Siena per accertamenti avendo battuto la testa – spiega la madre –; i giovani devono denunciare fatti come questo, ormai diventati quotidiani. La società in cui viviamo ha bisogno di un freno per costruire un futuro normale per i nostri figli".

Ancora la brutalità del branco. Composto da adolescenti aggressivi ed esaltati. Molto probabilmente minorenni, racconteranno le ragazze ai carabinieri di Follonica. Sono una decina, mai visti prima. Inizia con la richiesta del profilo Instagram a una delle tre amiche, che viene negato. Poi fumano, prima nel bagno, quindi nel vagone. Non vogliono che le senesi aprano il finestrino anche se l’odore è forte. Via con gli alcolici e la musica a tutto volume, insensibili ai richiami del controllore che invita le ragazze a cambiare carrozza. Lo fanno ma una dimentica la giacca. E quando torna a prenderla se la passano l’un l’altro. La 18enne di Rapolano tenta di recuperarla, una ragazzina le mette le gambe di traverso per non farla passare. È la scintilla: viene aggredita dal branco, sferrano pugni, le strattonano i capelli, finché cade e la colpiscono ancora, ricoprendo di offese lei e le amiche.

Laura Valdesi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?