La partita che si gioca alle 9.30 davanti al gip è sul valore da dare al video pubblicato su Tik Tok. Un breve filmato, postato poco prima di Natale, in cui Samuele, 4 anni a ottobre, ripete alla telecamera: "Je te jetto abbascio" (Io ti butto giù). Quattro parole, ascoltate sicuramente dalla bocca di un adulto, e ripetute come un mantra. Con un’aggiunta finale: "Ti butto giù, sei una ‘lota’", ovvero una persona dappoco e senza dignità. Che interpretazione dare a questo video "profetico" e chi lo ha postato sul profilo @maydasamu, poi oscurato? Per la procura, che sostiene l’accusa di omicidio volontario, "Samu" ripeterebbe parole apprese da Mariano Cannio, il domestico di 38 anni, il quale venerdì avrebbe messo in atto il suo folle piano, gettando il bambino dal terzo piano.