Sta meglio ed è tornato a casa ieri l’ex presidente americano Bill Clinton, 75 anni. Clinton è stato dimesso dall’ospedale della University of California dove era stato ricoverato alcuni giorni fa per una infezione delle vie urinarie degenerata in setticemia. Quando si è sentito male e le sue condizioni sono peggiorate a causa dell’infezione, Clinton si trovava in California per una serie di eventi legati all’attività della fondazione di famiglia. Dopo il ricovero, comunque, l’ex presidente americano sta meglio, non ha febbre e i valori del sangue sono tornati normali, ma dovrà continuare la terapia a base di antibiotici. Per questo Clinton dovrà lasciare i suoi impegni nel Golden State e volare nella sua residenza di New York per proseguire la cura sotto la guida del cardiologo personale, quello che lo ha più volte operato per problemi cardiaci. "La febbre e la condizione del sangue si sono normalizzati" ha riferito il dottor Alpesh N. Amin, che guida il team di medici che ha curato Clinton all’Irvine Medical Center della University of California.