27 gen 2022

Berlusconi ricoverato da tre giorni Zangrillo: "Come sta? Non commento"

Il medico personale del Cavaliere aveva detto che erano controlli di routine

 

"Non rilascio dichiarazione alcuna sulle condizioni di salute di Berlusconi, vi chiedo scusa. Per i giornalisti oggi sono solo il presidente del Genoa calcio". Alberto Zangrillo (nella foto), primario del San Raffaele e medico personale di Silvio Berlusconi, da domenica ricoverato nell’ospedale fondato da don Verzé, ha deciso di dribblare le domande sullo stato di salute del Cavaliere. Ieri mattina l’ex premier non ha ricevuto visite da parenti, amici stretti e collaboratori come invece è avvenuto nei giorni scorsi. Zangrillo tre giorni fa aveva parlato di semplici controlli di routine, anche se il Corriere della Sera aveva fatto trapelare che in realtà dietro al ricovero ci fosse un’infezione.

Silvio Berlusconi dimesso dal San Raffaele: le prime foto fuori dall'ospedale

Non è la prima volta che Berlusconi è un ospite del San Raffaele. L’ultimo ricovero ufficiale risale al 27 agosto scorso, dopo le vacanze in Sardegna per accertamenti post Covid: durò poco meno di 24 ore (trascorsa la notte Berlusconi fu dimesso il primo pomeriggio) e si sarebbe reso necessario, secondo lo staff azzurro, "per una valutazione clinica approfondita" a causa di un lieve problema cardiaco. Al San Raffaele Berlusconi, 85 anni, era andato anche lo scorso maggio ed era stato il secondo ricovero nel giro di un mese, conseguenza ancora del Covid, contratto nel settembre del 2020.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?