di Roberto Giardina

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz guadagna tempo, vorrebbe copiare l´Italia e imporre l´obbligo per il vaccino, ma come? In tv e sui giornali il Covid rimane al primo posto, ma si dà voce solo a pochi esperti qualificati. Non c´è isteria e si cerca di non diffondere voci allarmistiche, notizie non controllate. Da metà novembre i test veloci sono tornati gratuiti a seconda della situazione, se a esempio si è entrati a contatto con un contagiato. In genere non si attende a lungo, benché le farmacie autorizzate da seimila siano diminuite a 4200.

I test molecolari sono più costosi all´aeroporto di Berlino se si vuole il risultato in un´ora si pagano 149 euro. I vaccinati sono 60 milioni su 83 milioni di abitanti, ma in certe regioni, in particolare in quelle orientali, la percentuale è ancora sotto il 70 per cento,

La situatione rimane incerta, l´incidenza è salita a 387,9 (su centomila abitanti), una settimana fa si era a 239, ma in dicembre si era a quota 402. Ieri, 322 i morti, in lieve calo rispetto al giorno della Befana, 356. In totale, le vittime sono 114351, l´anno scorso i morti in Germania hanno di poco superato il milione, mai cosi tanti dalla fine della guerra. Si presume che la pandemia da Covid- 19 abbia rallentato le cure e costretto a rinviare le operazioni chirurgiche di elezione.